Bonucci, retroscena fascia: nessuna conferma. E parla il mental coach di Leo

Da Alberto Ferrarini a Gigi Buffon, arrivano attestati di stima per Leonardo Bonucci. Nel frattempo, non ci sono conferme sulla presunta volontà del capitano di cedere la fascia.

chiudi

Caricamento Player...

“Se il problema sono io, la fascia è qui”. Secondo le indiscrezioni, Leonardo Bonucci avrebbe pronunciato queste parole (virgola più, virgola meno) subito dopo la sconfitta di Marassi contro la Sampdoria, con l’intenzione di riconsegnare la fascia da capitano a Riccardo Montolivo. Ebbene, stando a quanto riferito dal noto giornalista Carlo Pellegatti a Premium Sport, non ci sono conferme sull’episodio post- Samp: il capitano è Bonucci e lo sarà fino al termine della stagione.

Squalifica Bonucci, si attende il verdetto del Giudice Sportivo

L’ex Juve sta attraversando uno dei periodi più storti della sua brillante carriera. “Ho definito Bonucci un soldato – ha dichiarato Alberto Ferrarini, storico mental coach del difensore milanista, ai microfoni di Radio 24 – lo è stato di Conte e della Juventus. È un giocatore che non è nato campione, ma lo è diventato attraverso il lavoro. Con l’espulsione di ieri è stato toccato il fondo, ma ora sono convinto che ci sarà la rinascita. È come si fosse chiuso un capitolo per aprirne un altro. Lui ha fame di tornare più forte di prima. Il Milan ha preso uno dei centrali più forti del Mondo, ma alla Juventus era focalizzato su se stesso e non sugli altri, deve concentrarsi solo su stesso. Può dare un valore immenso al Milan”.

Anche Gigi Buffon ha detto la sua sull’ex compagno di squadra, che salterà la rimpatriata di sabato a San Siro: “Mi fa piacere non ci sia contro di noi – ha affermato il portierone bianconero a Sky Sport – perché un campione e un professionista dal grande carattere, in qualsiasi momento può tornare ad essere decisivo. Ho avuto la fortuna di viverlo e starci vicino in tanti anni. In Albania è stato straordinario, uno dei migliori. Sono sicuro che nello spareggio con la Svezia avremo uno dei migliori”.