Tra i vari incentivi previsti nella Legge di Bilancio 2022 c’è anche il bonus condizionatori 2022: come richiederlo e i requisiti necessari.

Nella Legge di Bilancio sono stati previsti una sorta di incentivi per favorire una serie di acquisti. Tra i tanti ce n’è anche uno che può essere molto utile con l’arrivo dell’estate: parliamo del bonus condizionatori 2022. Come funziona? Come richiederlo? Quali sono i requisiti necessari per poterlo avere e a quanto ammonta? Se vi state ponendo anche solo uno di queste domande allora siete arrivati nel posto giusto. Vediamo infatti tutto quello che c’è da sapere riguardo al bonus condizionatori 2022.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Bonus condizionatori 2022: come funziona

Il bonus condizionatori 2022 è un incentivi per acquistare un nuovo condizionatore per la casa o per sostituire quello vecchio. Era stato inizialmente previsto la Legge di Bilancio 2021 ma è stato prorogato anche per il 2022.

condizionatore casa aria
condizionatore casa aria

E’ importante sapere che oltre ai privati cittadini per le proprie case, possono usufruire del bonus condizionatori 2022 anche le società, le associazioni, gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.

Si può usufruire del bonus condizionatori 2022 fino al 31 dicembre 2022 e non ci sono limiti legati all’ISEE. Ci sono due tipi di bonus: uno legato alla ristrutturazione dell’ambiente, l’altro invece senza ristrutturazione.

Bonus condizionatori 2022: i requisiti

Il bonus condizionatori 2022 può essere utilizzato per l’acquisto di climatizzatori a basso consumo energetico, deumidificatori dell’aria, sistemi di termopompa o pompa di calore.

Possono usufruire del bonus, oltre ai proprietari del locale nel quale va installato il condizionatore anche i locatori o comodatari, i soggetti che producono redditi in forma associata. Nel caso in cui siano loro a sostenere le spese, possono beneficiarne anche i familiari conviventi, i coniugi separati, il componente dell’unione civile.

Bonus condizionatori 2022 con ristrutturazione

Per richiedere il bonus condizionatori 2022 c’è tempo fino al 31 dicembre 2022. Se l’acquisto è legato a una ristrutturazione o lavori di manutenzione straordinaria dell’abitazione si può ottenere una detrazione pari al 50% del prezzo di acquisto del condizionatore scelto.

Non c’è alcuna limitazione riguardo alla scelta del condizionatore (può anche non essere abilitato al riscaldamento in inverno) ma è necessario che ci sia un certificato del produttore o dell’installatore che garantisca un risparmio energetico garantito.

Per i climatizzatori con classe minima A+, abbinato alla ristrutturazione della casa, la cifra massima che può essere detratta è 96.000 euro. Per i climatizzatori abbinati ai lavori di manutenzione straordinaria, la cifra massima che può essere detratta è 10.000 euro.

Bonus condizionatori 2022 senza ristrutturazione

Nel caso in cui l’acquisto di un climatizzatore non sia legato a una ristrutturazione, si può avere un’agevolazione del 65%. In questo caso è però necessario che il condizionatore che si sceglie di acquistare abbia una classe energetica A+++. Inoltre deve avere un sistema di pompa di calore che può essere utilizzata sia per la climatizzazione invernale che per quella estiva.

L’importo massimo che può essere dettato è di 46.154 euro da dividere in 10 rate uguali in altrettanti anni. L’acquisto deve essere effettuato entro il 31 dicembre 2022.

Bonus condizionatori 2022: come richiederlo

La richiesta del bonus condizionatori 2022 può essere effettuato al momento della dichiarazioni dei redditi, sia che si presenti il modello 730, sia che si previsti il modello Unico.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 29-04-2022


Gmail: come cancellarsi dalle mailing list

Leggere i messaggi di WhatsApp senza inviare la spunta blu