Arriva il bonus idrico, le domande al via da gennaio 2022. Ecco come funziona la misura.

ROMA – E’ tutto pronto per il bonus idrico. Il ministero della Transizione ha messo a disposizione di tutti i cittadini un’area dove sono presenti una serie di Faq per avere tutte le informazioni necessarie. Il via alle domande è previsto da gennaio 2022 e la richiesta dovrà essere caricata su una piattaforma, ma ancora questa non è andata online e lo farà nelle prossime settimane.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Come funziona il bonus idrico

Il bonus idrico fa riferimento al periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre dello stesso anno per interventi di efficientamento idrico. L’incentivo può essere dato solo una volta e per un singolo immobile.

La cifra, nel limite massimo di 1.000 euro, è riconosciuta a tutti i maggiorenti residenti in Italia, titolari del diritto di proprietà o di altro. In caso di cointestatari, si può avere questo bonus solamente dopo aver confermato di aver informato il secondo intestatario. Ma, come detto, sono previste ulteriori informazioni nelle prossime settimane visto che la partenza è in programma dal 2022.

soldi monete euro
soldi monete euro

Quali sono gli interventi ammessi

Today.it ha fatto anche il punto su quali sono gli interventi ammessi. Per poter ottenere questo bonus, si devono effettuare spese come la fornitura o la posa di vasi sanitari e i relativi sistemi di scarico. Questi, però, non possono superare un volume massimo a 6 litri.

Ma anche la fornitura e l’istallazione di rubinetti e miscelatori per bagno e cucina, compresi i dispositivi per il controllo del flusso dell’acqua. Anche questi non devono andare oltre i 6 litri al minuto. Inoltre, è possibile avere il rimborso per semplici materiale, tranne i piatti doccia, bidet, box doccia, lavandini, serbatoi di accumulo e sanitari in resina. Un aiuto importante per gli italiani.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-11-2021


Assegno unico per i figli da 175 euro al mese

La grande svolta di Apple, arriva il Self Service Repair