Il Governo italiano ha lanciato la consultazione per definire le regole del contributo da 300 euro per Internet veloce a tutte le famiglie.

Voucher da 300 euro per Internet veloce a tutte le famiglie. Questo il piano del Governo, che ha lanciato la consultazione per questi sconti promessi (dal precedente Governo) per la fine del 2020. La consultazione, alla quale partecipano gli operatori per definire le regole, finisce questo mese. Si prevedono 300 euro di buono da destinare a tutte le famiglie italiane, senza alcun limite di reddito. Si prevedono anche sconti per attivare la pec, Spid, servizi cloud, e per il cablaggio del condominio tramite la fibra ottica. I voucher dureranno 24 mesi, oppure fino all’esaurimento dei 400 milioni di fondo.

Scopriamo cosa è previsto dal Governo, stando a quanto si legge nella consultazione Infratel (la società del ministero Sviluppo economico che sovraintende questi voucher); in quanto la consultazione serve per affinare le regole, alcuni particolari potrebbero cambiare.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

A cosa servono i voucher del Bonus Internet?

Gli sconti serviranno al fine di abbonarsi a un’offerta di banda ultra larga a casa. Parliamo di almeno 30 Megabit al secondo (fibra misto rame, fisso-wireless o fibra pura) in contratti da 24 mesi. I 300 euro sono quasi il 50% del valore del contratto. Si prevede la possibilità di cambiare operatore, in ogni caso, durante i due anni.

Internet
Internet

Per chi sono gli sconti?

Come per i precedenti voucher, uno è a nucleo familiare. Per averli, si deve attivare un’offerta banda ultra larga in un’abitazione dove non ce n’è già una. Oppure, bisogna fare un upgrade tecnologico, ovvero passare a un’offerta banda ultra larga più veloce (tipicamente, si passa da fibra misto rame a fibra pura). A differenza dei precedenti voucher destinati alle famiglie, non c’è limite di Isee. In ogni caso, i voucher andranno avanti fino all’esaurimento dei fondi che sono ripartiti per l’80% al Sud Italia. Ovvero, le risorse si esauriscono su una base territoriale, da ciò le regioni del Nord potrebbero restare a secco prima di quelle del Sud. Il consiglio, da ciò, soprattutto se si è del Nord, è quello di affrettarsi non appena i voucher saranno attivi.

Come ricevere gli sconti

Bisognerà aspettare l’avvio dei voucher, innanzitutto. Non c’è al momento una data comunicata dal Governo. I quasi due anni di ritardo cumulati non lasciano ben sperare, seppure adesso pare che la volontà sia quella di accelerare. In seguito, basterà monitorare i siti degli operatori telefonici al fine di aderire alle offerte con gli sconti. I 300 euro saranno scontati nella bolletta.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 05-05-2022


Giro d’Italia 2022: tutte le tappe della corsa

Peskov: “Le armi all’Ucraina allungano la guerra”