Bonus sociale energia: cos’è e qual è la prassi per ottenerlo

Agevolazioni per le famiglie numerose e a basso reddito

chiudi

Caricamento Player...

Bonus sociale energia: cos’è, come si richiede e chi ha diritto a questa particolare agevolazione economica.

Bonus sociale energia: cos’è lo SGAte e quale ruolo ha nell’attribuzione del bonus

La legge che stabilisce quali famiglie hanno diritto al bonus energia è recentemente variata.

Il bonus energia si articola in due bonus diversi: uno destinato ad ammortizzare i consumi elettrici, l’altro diminuire la spesa per la fornitura di gas naturale. 

L’agevolazione deve essere richiesta di anno in anno presentando il modello ISEE opportunamente compilato ad un qualunque CAF. Sempre presso gli uffici del CAF si compileranno e si consegneranno la domanda bonus gas e la domanda bonus luceIl CAF provvederà ad inviare al comune la documentazione prodotta dal cittadino e a seguito di un’approvazione ufficiale il cittadino in questione potrà vedersi attribuire il bonus energia.

Al cittadino verranno anche forniti i dati per accedere al portale Bonus Energia, sul quale sarà possibile seguire l’avanzamento della propria pratica.

Una volta ottenuto il bonus, il richiedente si vedrà recapitare una comunicazione ufficiale dallo SGAte (Sistema di Gestione delle Agevolazioni sulle Tariffe Energetiche) che affianca i comuni italiani nello svolgimento delle pratiche burocratiche necessarie all’attribuizione dei bonus.

Il bonus coprirà il 30% dell’importo medio annuo delle bollette del richiedente.

Quali sono i requisiti per richiedere il bonus sociale energia?

A partire dal 1° Gennaio 2017 è necessario possedere un reddito ISEE minore o uguale a 8.107,5 Euro annui. A causa dell’entrata in vigore della riforma dell‘ISEE è necessario munirsi della DSU 2017 (Dichiarazione Unica Sostitutiva) che occorre richiedere all’INPS e che viene rilasciata in una decina di giorni lavorativi.

Il limite di reddito è spostato a 20.000 Euro annui se la famiglia che richiede il bonus comprende almeno 3 figli a carico.

Il nucleo familiare di richiede il bonus sociale energia dovrà aver installato nella propria abitazione un contattore elettrico fino a 3Kw per i nuclei familiari fino a 4 persone e a 4,5 Kw per i nuclei familiari più numerosi.

Hanno diritto al Bonus Energia anche i nuclei familiari che ospitano nella propria abitazione un malato grave che necessiti di apparecchiature mediche ad alto consumo energetico.

Per quanto riguarda il bonus energetico sulla fornitura di gas naturale, il limite di reddito è identico rispetto al precedente ma il bonus è riconosciuto solo alle famiglie che ricevono una fornitura di gas metano naturale (quindi non a quelle che utilizzano GPL o gas in bombola).
certificato_unicasim