Borsa di Tokyo – Indice Nikkei 225 cosa conoscere su questa Borsa mondiale e sulla sua capitalizzazione.

Borsa di Tokyo – La sua rilevanza Internazionale

La borsa giapponese, altrimenti definita come borsa del Giappone, è in assoluto il primo mercato asiatico per importanza rivestita. Assieme all’altra asiatica, borsa cinese e a quella di Hong Kong, rappresenta un’importante punto di contatto che porta sempre di più verso il mercato asiatico.
Attualmente è costantemente in crescita il numero di Trader che punta su questi mercati e che effettuano speculazioni nelle ore di apertura della borsa nipponica, sia per ciò che riguarda le azioni, sia in relazione allo yen giapponese.

L’indice Nikkei 225

Il Nikkei 225 è l’indice di riferimento principale della borsa giapponese. Il suo nome deriva dal Nihon Keizai Shinbun, che è il quotidiano giapponese che pubblica la sua quotazione, e ingloba ben 225 aziende della borsa del Giappone andando in ordine di quotazione.
Va tenuto presente che le 225 aziende che fanno parte di questo indice, forniscono informazioni preziose per valutare la stabilità economica del Giappone anche in virtù del fatto che le analisi sono svolte su più compartimenti, infatti le 225 società sono differenti tra loro e fanno capo ai più disparati settori economici.
Le maggiori piattaforme di trading tra cui:

  • BDSwiss
  • XM
  • eToro
  • Plus500

consentono di fare investimenti nel mercato del Giappone, scegliendo appunto l’indice Nikkei 225 come asset.
Gli investimenti sul Nikkei 225, possono essere fatti tenendo presente un accortezza, osservando il grafico relativo all’indice si può notare come sia volatile, e avente dei picchi e dei minimi anche molto rilevanti. Per tale ragione occorre accortezza nell’investimento e sicurezza di farlo dal momento in cui ci sia un effettivo margine sufficiente a coprire eventuali movimenti contro la previsione.

L’andamento storico della Borsa di Tokyo e dell’indice Nikkei 225

Dal punto di vista storico, questo indice e la sua Borsa ha avuto un periodo di rialzo nei decenni passati, che lo hanno fatto arrivare ad un massimo storico di 40.000 punti nel 1989, a seguire si è verificato un crollo fino a 15.000 punti nel 1992 durato fino al 2003, quando toccò il minimo storico dei 20 anni precedenti.

certificato_unicasim

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
borsa borse guide principali borse tokyo

ultimo aggiornamento: 10-06-2017


Sito OCSE: tutti i consigli per rimanere informati sulla situazione europea

Disoccupazione: agevolazioni previste dalle norme attuali