Borse 17 marzo, Piazza Affari in leggero rialzo. Lo spread ritorna intorno ai 100 punti. L’economia Usa pronta a ripartire.

MILANO – Borse 17 marzo. Una giornata contrastata per i mercati. I listini europei hanno chiuso in attesa del nuovo report della Fed arrivato in serata. La Federal Reserve americana ha confermato i tassi fino al 2023, ma soprattutto ha rivisto in lieve rialzo il Pil degli Stati Uniti.

Nel 2021 ci sarà una crescita del 6,5% rispetto al 4,5% ipotizzato nel mese di dicembre. Un dato che sembra confermare una crescita dell’economia americana nelle prossime settimane.

Borse 17 marzo, Piazza Affari in positivo

Una giornata per i mercati europei contrastata. Bene Francoforte che ha guadagnato lo 0,28%. In leggero rialzo anche Milano (+0,08%), mentre Parigi ha limato lo 0,01%. Chiusura in rosso, invece, per Londra che ha lasciato per strada lo 0,28%.

La giornata dei mercati si era aperta con la chiusura in negativo di tutti gli indici asiatici. Tokyo e Shanghai sono riusciti a limitare i danni con una perdita rispettivamente dello 0,02% e dello 0,03%. Anche Hong Kong ha terminato la seduta quasi invariata (-0,04%), mentre Seul ha registrato una perdita dello 0,62%. Andamento destinato ad essere cambiato in questa seconda parte della settimana. Il Nasdaq ha registrato una crescita dello 0,40%, mentre il Nasdaq ha guadagno lo 0,58%. Numeri destinati ad aumentare dopo il report della Fed.

Wall Street
Wall Street

I mercati in tempo reale

Spread in risalita

Chi ritorna a salire è lo spread. Il differenziale ha chiuso in area 100 punti (99), con il differenziale che sale allo 0,7%. L’euro ha terminato la sessione in leggero rialzo. La moneta europea, in attesa della Fed, ha chiuso poco sopra i 1,19 dollari e 130,25 yen.

Cambio di passo, invece, per il petrolio. Il contratto Wti in scadenza ad aprile ha registrato una crescita dello 0,65% a 65,22 dollari al barile. Bene anche il Brent (+0,51%) a 68,74 dollari. In lieve crescita anche l’oro con una chiusura a 1.737,15 dollari l’oncia.


Alitalia, Giorgetti: “L’obiettivo è la partenza della newco entro luglio”

Economia Usa, la Fed vede al rialzo il Pil del 2021: dal +4,2 al 6,5 per cento