Borse 19 novembre. Il coronavirus ‘pesa’ sui mercati. Al ribasso nel Vecchio Continente. Tokyo chiude in negativo.

MILANO – Borse 19 novembre. Dopo la spinta dei vaccini, i mercati europei ritornano in rosso per l’emergenza coronavirus. La seconda ondata continua a pesare sugli indici del Vecchio Continente e le prospettive per il futuro non sembrano essere rosee.

Borse 19 novembre

Con la chiusura in rosso di Wall Street, le Borse asiatiche hanno registrato un andamento contrastato. In negativo sia Tokyo (-0,36%) e Hong Kong (-0,53%). L’unica a registrare un rialzo è stata Shanghai (+0,47%)

Dopo l’apertura in negativo, il resto della giornata non ha portato ad un cambio di passo come sperato in Europa. Piazza Affari al termine della seduta ha lasciato per strada lo 0,4%, confermandosi la Maglia Rosa del Vecchio Continente. Male anche Parigi (-0,67%), Londra (-0,77%) e Francoforte (-0,88%).

Alla chiusura dei mercati europei, andamento contrastato a Wall Street. Il Dow Jones segna un rosso dello 0,5%. Il Nasdaq in rialzo dello 0,4%. Nella seconda parte di giornata i due indici hanno cambiato passo guadagnando rispettivamente lo 0,15% e lo 0,87%.

Wall Street
Wall Street

I mercati in tempo reale

Spread sopra i 120 punti, petrolio in calo

Lo spread è ritornato a salire. La chiusura del differenziale è avvenuta a 120 punti base. L’euro è passato di mano a 1,1843 dollari e 123,09 yen.

Per quanto riguarda le materie prime, il petrolio ha registrato un calo. Il contratto Wti ha lasciato per strada lo 0,65% a 41,55 dollari al barile. Male anche il Brent (-0,45%) a 44,14 dollari.

Lagarde: “Seconda ondata toccherà duramente l’economia”

L’andamento negativo è condizionata dall’audizione al Parlamento europeo da parte di Christine Lagarde. “L’economia della zona euro – ha affermato la presidente della Bce, riportata da La Repubblicasarà toccata severamente dalle conseguenze del rapido aumento dei contagi e dal ripristino delle misure di contenimento […]. Il pacchetto Next Generation EU deve diventare operativo senza indugio. Le risorse aggiuntive possono facilitare politiche fiscali espansive, in particolare nei Paesi dell’area dell’euro con un margine di bilancio limitato“.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
borse 19 novembre economia Piazza Affari Wall Street

ultimo aggiornamento: 19-11-2020


Apple, multa da 113 milioni per il rallentamento degli iPhone

Serie A, via libera della Lega all’ingresso della cordata Advent-Cvc-Fsi