Borse 20 agosto 2021, Piazza Affari in rosso. In calo anche i mercati asiatici.

MILANO – Borse 20 agosto 2021. Dopo il tracollo del giovedì, l’ultima seduta dei mercati ha registrato un cambio di passo soprattutto nella seconda parte della giornata.

Una settimana che è stata molto contrastata per i mercati. A preoccupare principalmente gli investitori sono stati i verbali della Fed e la variante Delta. La chiusura in positivo potrebbe far sperare bene per l’ultima parte del mese di agosto, ma le incertezze continueranno a far da padrone anche questa seconda fase dell’anno. La situazione potrebbe migliorare solamente in caso di un cambio di passo da settembre con le restrizioni e con l’andamento della pandemia. Per questo motivo gli indici sono in attesa delle decisioni che saranno prese dai Governi nelle prossime settimane.

Male i mercati asiatici, Milano in rosso

Milano chiude la settimana in rosso anche se c’è stato un cambio di passo rispetto alla prima parte della giornata. Piazza Affari ha lasciato per strada lo 0,04%, la peggiore del Vecchio Continente. In rialzo, invece, Londra (+0,41%), Parigi (+0,31%) e Francoforte (+0,25%).

Ancora una sessione in negativo per i mercati asiatici. Ancora Hong Kong la peggiore con una perdita dell’1,91%. Male anche Shanghai (-1,12%) e Tokyo (-0,91%). Male anche Seul (-1,2%). Un trend che potrebbe cambiare nell’ultima settimana di agosto vista la chiusura positiva di Wall Street in questa ultima seduta. Il Nasdaq ha guadagnato l’1,19%, più cauo, invece, il Dow Jones con un rialzo dello 0,65%.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Wall Street
Wall Street

I mercati in tempo reale

Spread in calo

Lo spread è ritornato in calo in questa ultima seduta della settimana. Il differenziale si è assestato intorno a 103 punti base, con il decennale italiano che si è fermato allo 0,55%. In rialzo, invece, l’euro. La moneta europea è passata di mano a 1,1697 dollari.

Per quanto riguarda il petrolio, invece, una nuova giornata complicata. Il contratto Wti, in scadenza a settembre, ha registrato una perdita dell’1,40% a 62,80 dollari al barile.

ultimo aggiornamento: 20-08-2021


Chip e Covid, il mondo dell’auto in crisi

Bar e ristoranti a Draghi: “Stop a restrizioni con il Green Pass”