Borse 22 aprile, Piazza Affari in positivo. Lo spread stabile sopra i 100 punti base.

MILANO – Borse 22 aprile. E’ stata una giornata molto mossa per i mercati anche per le parole di Christine Lagarde. L’inizio positivo dei listini del Vecchio Continente, è stato rafforzato dalla conferenza stampa della presidente della Bce. La numero uno della Banca Centrale Europea ha confermato una possibile ripresa dell’economia nella seconda parte dell’anno soprattutto in caso di una immunità di gregge entro settembre e una graduale riduzioni delle restrizioni per contrastare il Covid-19.

Un quadro in miglioramento che potrebbe essere confermato nelle prossime settimane. I mesi di maggio e giugno, comunque, saranno fondamentali per capire se le aspettative della Bce saranno rispettate oppure no.

Borse 22 aprile, Piazza Affari in positivo

Per Piazza Affari una giornata positiva. Milano ha guadagnato lo 0,98% e per questa seduta è stata la Maglia Rosa del Vecchio Continente battendo in volata sia Parigi che Francoforte. L’indice francese ha registrato un rialzo dello 0,91%, mentre il tedesco ha guadagnato lo 0,92%. Una crescita più contenuta, invece, per Londra che ha avuto un guadagno dello 0,61% rispetto al giorno precedente.

La giornata dei mercati si era aperta in modo contrastato in Asia. La migliore è stata Tokyo con un guadagno del 2,38%. Bene anche Hong Kong (+0,41%) e Seul (+0,12%), mentre Shanghai ha lasciato per strada lo 0,23%. Un trend che rischia di essere confermato anche nell’ultima seduta visto che a Wall Street il Dow Jones e il Nasdaq hanno perso lo 0,94%.

Wall Street
Wall Street

I mercati in tempo reale

Spread stabile

Lo spread non segna particolari scossoni. Il differenziale ha chiuso in area 101 punti, con il decennale allo 0,75%. L’euro ha terminato la seduta a quota 1,2020 dollari al barile. Un andamento stabile anche dopo le decisioni prese dalla Banca Centrale Europea per supportare gli Stati membri.

Per quanto riguarda il petrolio, da registrare un trend negativo. Il contratto Wti, in scadenza a maggio, ha registrato un rosso dello 0,7% a 60,9 dollari. Male anche il Brent a 64,86 dollari (-0,7%).


Lvmh sale al 10 per cento di Tod’s

Luti si dimette, a rischio il Salone del Mobile 2021. Sala, “Non un buon segnale”