Borse 27 aprile, Milano in rosso. Lo spread ritorna sopra i 105 punti base.

MILANO – Borse 27 aprile, mercati incerti per la situazione pandemica in tutto il mondo. La scoperta della variante indiana ha portato gli indici europei in rosso in questa seconda seduta settimanale. Un trend che potrebbe essere confermato anche nei prossimi giorni, ma la speranza è quella che l’approvazione del Recovery Plan e il ritorno alla normalità grazie ai vaccini possano portare al tanto atteso cambio di passo.

Una settimana molto importante anche negli Usa. E’ arrivato il momento della verità per quanto riguarda il primo trimestre sia per le aziende che per il Pil americano. E nei prossimi giorni si pronuncerà anche la Fed.

Borse 27 aprile, Milano in rosso

Dopo un inizio di settimana in positivo, in questa seconda giornata Milano ha registrato una chiusura in rosso. Piazza Affari ha lasciato per strada lo 0,17%. Male anche Londra (-0,28%) e Francoforte (-0,19%), mentre Parigi ha limitato i danni perdendo ‘solo’ lo 0,03%.

La giornata dei mercati si era aperta con un andamento molto complicato in Asia. L’unica a chiudere in positivo è stata Shanghai con un guadagno dello 0,04%. In rosso tutti gli altri: Tokyo ha lasciato per strada lo 0,46%. Seul e Hong Kong hanno perso lo 0,07%. Un trend che potrebbe essere confermato in futuro viste le difficoltà registrate a Wall Street. Il Dow Jones è riuscito a limitare i danni con un guadagno dello 0,01%. Male il Nasdaq (-0,34%).

Wall Street
Wall Street

I mercati in tempo reale

Spread in rialzo

Lo spread continua in rialzo. Il differenziale ha chiuso a 108 punti, con il decennale che resta intorno allo 0,8%. L’euro resta poco mosso. La moneta europea è passata di mano a 1,2080 dollari e 131,07.

Piccola reazione da parte del petrolio in attesa della riunione dell’Opec+, attesa nelle prossime settimane. Il contratto Wti in scadenza a giugno ha guadagnato l’1,02% a 62,54 dollari e il Brent l’1,04% a 66,33 dollari.


A Firenze il primo ristorante dedicato a Sophia Loren

Istat, in crescita la fiducia dei consumatori