Borse 28 luglio, una nuova giornata dei mercati caratterizzata dall’incertezza. Chiusura in positivo per Piazza Affari.

MILANO – Borse 28 luglio 2021. Terza seduta della settimana per i mercati che non è stata condizionata dai risultati trimestrali delle aziende. Inoltre si è pronunciata la Fed. La Federal Reserve, come era immaginabile, ha deciso di lasciare invariati i tassi e non ceduto alla pressione di alcuni governatori di accelerare la ritirata degli stimoli.

La situazione continua ad essere molto incerta per la variante Delta e per questo motivo il sostegno resterà ancora per diverse settimane. In Italia aumenta i dati Istat sulla fiducia dei consumatori. Un cambio di passo che sembra confermare una ripresa dell’economia anche restano diverse incertezze per la pandemia.

Borse 28 luglio, Tokyo in rosso. Bene Milano

Una seduta positiva per i mercati europei. Milano in questa seduta ha chiuso con un rialzo dello 0,7% rispetto alla giornata di martedì. In positivo anche tutti gli altri indici: Francoforte (+0,35%), Madrid (+0,41%), Londra (+0,29%) e Parigi (+1,19%). L’indice francese è stato il migliore in questa seduta.

E’ stata una giornata complicata per i mercati asiatici. Tokyo ha lasciato per strada l’1,47%. Male anche Shanghai (-0,7%), mentre in positivo Hong Kong che ha guadagnato lo 0,62%. Bene anche Seul. Chiusura contrastata, invece, a Wall Street. Il Nasdaq ha guadagnato lo 0,70%, mentre il Dow Jones ha perso lo 0,36%.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Grafico Borsa
Grafico Borsa

I mercati in tempo reale

Petrolio in rialzo

Lo spread chiude la seduta in leggero rialzo rispetto alla precedente. Il differenziale ha terminato la giornata in area 107 punti base.

In rialzo il petrolio. Il contratto Wti, in scadenza a settembre, ha aperto la giornata con un guadagno dello 0,36% scambiando a 71,91 dollari al barile. Il Brent un +0,36% a 74,67 dollari al barile. Dopo una apertura in leggero rialzo, la chiusura dell’euro è stata in leggero ribasso. La moneta europea è passata di mano a 1,1805 dollari e 129,98 yen.


Diritti Tv Serie A, via libera dell’Antitrust all’accordo tra Dazn e TIM

Il figlio di Tabacci assunto da Leonardo, la Lega: “Profumo si dimetta”