Borse 5 marzo. Piazza Affari in rosso. Lo spread resta stabile in area 106 punti.

MILANO – Borse 5 marzo. Prima settimana che si è conclusa in rosso per i mercati. Le parole di Jerome Powell sull’inflazione non hanno consentito ai listini di chiudere in positivo. Le restrizioni dovute alla pandemia e il ritardo dei vaccini continuano a pesare sugli indici.

Chi guarda, invece, con fiducia al futuro è la Cina. Nelle ultime previsioni è stata ipotizzata una crescita del 6% nel 2021. Cifre molto importanti dopo un anno molto difficile per la pandemia. Il Paese sembra essere ormai uscito definitivamente dal coronavirus, ma l’attenzione continua a restare molto alta.

Borse 5 marzo, Piazza Affari in rosso

Dopo un leggero rialzo nella seduta di giovedì, Piazza Affari è ritornata in rosso in questa ultima sessione della settimana. Milano ha lasciato per strada lo 0,55%. Male anche Francoforte (-0,82%) e Parigi (-0,96%). Londra, invece, ha cercato di limitare i danni con un rosso dello 0,31%.

Le previsioni sul Pil cinese non hanno permesso a Shanghai di chiudere in positivo. Il listino cinese ha lasciato per strada lo 0,04%. Male anche Tokyo (-0,23%), Seul (-0,57%) e Hong Kong (-0,35%). Andamento che potrebbe cambiare nella prima seduta della seconda settimana di marzo. Wall Street, infatti, è riuscita a terminare la sessione in positivo. Il Dow Jones ha guadagnato l’1,55%, il Nasdaq l’1,55%.

I mercati in tempo reale

Grafico Borsa
Grafico Borsa

Spread stabile, euro in ribasso

Chiusura della settimana stabile per lo spread. Il differenziale ha terminato in area 106 punti, con il rendimento del decennale intorno allo 0,76%. Continua ad indebolirsi, invece, l’euro. La moneta del Vecchio Continente è passata di mano a 1,1911 dollari.

In rialzo il petrolio dopo la decisione dei Paesi Opec+ di mantenere invariati la produzione ad aprile. Il Brent ha guadagnato il 2,85% a 68,64 dollari al barile. Per quanto riguarda il Wti c’è stato un guadagno del 2,66% a 65,53 dollari. L’euro, per la prima volta da giugno 2020, è ritornato sotto i 1.700 dollari l’oncia.


Alitalia, Usaerospace pronta ad investire 1,5 miliardi di dollari

Morte Maradona, solo i cinque figli hanno diritto all’eredità