Borse 5 ottobre 2021, ritornano in positivo gli indici dopo una piccola frenata nella giornata di lunedì.

MILANO – Borse 5 ottobre 2021. Seconda seduta in positivo per i mercati del Vecchio Continente dopo la leggerissima frenata registrata nella giornata di lunedì.

Una giornata che ha avuto i fari puntati su Evergrande e Facebook. La multinazionale continua ad essere in attesa delle novità sul suo futuro. La trattativa per l’ingresso del gruppo Hong Kong è sicuramente a buon punto, ma non è ancora arrivata alla fumata bianca. Per quanto riguarda l’azienda da Zuckerberg non ci sono stati particolari perdite dopo il black-out del 4 ottobre. La settimana della Borsa nei prossimi giorni entrerà nel vivo nella speranza di poter continuare con il trend positivo e mettere da parte il momento difficile per la pandemia.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Piazza Affari in positivo

Seduta positiva, quindi, per Piazza Affari. Milano, la migliore del Vecchio Continente, ha registrato un guadagno dell’1,95%. In scia Parigi (+1,5%), mentre Francoforte e Londra hanno chiuso rispettivamente a +1,05% e e a +0,94%.

Ancora una volta misti i mercati asiatici. Hong Kong e Shanghai hanno avuto una crescita dello 0,9% e dello 0,37%. In rosso, invece, Seul (-1,89%) e Tokyo (-2,19%). Ritorna in positivo Wall Street. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,92%, il Nasdaq l’1,25%.

Wall Street
Wall Street

I mercati in tempo reale

Spread stabile

Per lo spread una seduta stabile dopo l’accelerata di lunedì. Il differenziale ha chiuso in area 104 punti e non sembrano esserci di una nuova impennata per il futuro. Il decennale si è assestato allo 0,84%. Ritorna in calo, invece, l’euro. La moneta europea è passata di mano a 1,1593 dollari.

Per quanto riguarda il petrolio, nuova seduta positiva per il contratto Wti che ha guadagnato l’1,8% terminando a 79 dollari al barile. In crescita anche il Brent (+1,8%) a 82,77 dollari.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 05-10-2021


Tutti gli italiani che hanno vinto il Premio Nobel

Istat, reddito disponibile delle famiglie cresciuto nel secondo trimestre