Borse 6 agosto 2021, Tokyo chiude la settimana in positivo. In rialzo Piazza Affari.

MILANO – Borse 6 agosto 2021. I mercati chiudono una settimana contrastata per i timori di una ripresa dei contagi per la variante Delta.

La chiusura è stata comunque positiva per i listini dl Vecchio Continente. Malgrado i segnali di una ripresa consistente, la variante Delta un rischio importante per i mercati. Le prossime settimane saranno decisive per capire l’andamento della pandemia ed anche un possibile rallentamento della ripresa dell’economia. In questo momento non ci sono particolari segnali di frenata, ma il periodo autunnale potrebbe essere decisivo per mettersi definitivamente alle spalle il momento difficile e iniziare a guardare con maggiore fiducia al futuro.

Tokyo in rialzo, bene Milano

Una ultima seduta positiva per Milano. Piazza Affari ha guadagnato l’1,3% confermandosi la migliore del Vecchio Continente. Parigi e Madrid, infatti, si sono fermate rispettivamente allo 0,53% e allo 0,49%. In leggero rosso Londra (-0,03%).

Chiusura della settimana in positivo per Tokyo, che ha guadagnato lo 0,26%. Bene anche Hong Kong (+0,27%), mentre frena Shanghai (-0,58%). Male anche Seul (-0,18%). Un trend che potrebbe essere diverso alla riapertura dei prossimi giorni. La seduta del venerdì, infatti, è stata molto importante per Wall Street almeno parlando di Dow Jones, che ha chiuso con un guadagno dello 0,41%. In calo, invece, il Nasdaq che ha lasciato per strada lo 0,40%.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Wall Street
Wall Street

I mercati in tempo reale

Spread in calo

Lo spread si conferma in calo. Il differenziale ha terminato la giornata in area 102 punti base, mentre il decennale si è assestato allo 0,56%. Non cambia l’andamento l’euro. La moneta del Vecchio Continente ha chiuso con un rosso dello 0,61% passando di mano a 1,176 dollari.

E’ stata una giornata molto mossa anche per il petrolio. Dopo una apertura in rialzo, la chiusura è avvenuta in negativo con il contratto Wti, in scadenza a settembre, che ha lasciato per strada l’1,1% a 68,33 dollari. Male anche il Brent (-0,73%) a 70,77 dollari.


Green Pass obbligatorio, le regole per i trasporti. Cosa cambia

Istat, industria in ripresa. A giugno produzione in crescita dell’1 per cento