Borse 9 giugno, mercati Ue misti. Piazza Affari chiude ancora una volta in rosso. Spread in calo.

MILANO – Borse 9 giugno. Una seduta di attesa per i mercati europei. Nella giornata di giovedì 10 giugno è prevista la riunione della Bce che, secondo le ultime indiscrezioni, dovrebbe confermare le ultime indicazioni e non sembrano esserci particolari novità.

Sostegni all’economia destinati ad aiutare i mercati anche se l’andamento della quarta seduta settimanale potrebbe essere condizionato anche dai dati sull’inflazione degli Stati Uniti. In questo senso gli effetti potrebbero essere soprattutto sulla giornata di venerdì.

Mercati Ue misti, Piazza Affari in rosso

Come successo nella giornata di martedì, Piazza Affari ha confermato le difficoltà almeno in questa parte di settimana. Milano, nonostante una buona seduta di WeBuild, ha fatto registrare un rosso dello 0,26%. Peggio ha fatto solamente Francoforte con una perdita dello 0,39%. In negativo anche Londra (-0,23%), mentre Parigi è stata l’unica in questa seduta a far registrare un trend in positivo con un guadagno dello 0,13%.

Andamento misto anche in Asia. L’unica a chiudere in rialzo è stata Shanghai con un positivo dello 0,32%. Male, invece, tutti gli altri indici. Tokyo ha lasciato per strada lo 0,35%, Seul lo 0,97% e Hong Kong lo 0,12%. Un trend che potrebbe essere confermato anche per la chiusura in rosso di Wall Street. Il Nasdaq ha perso lo 0,09%, il Dow Jones lo 0,44%.

I mercati in tempo reale

Wall Street
Wall Street

Spread in calo

Per la seconda volta consecutiva lo spread registra un calo. Il differenziale in questa seduta ha chiuso intorno ai 107 punti base. Stabile anche l’euro. La moneta europea è passata di mano a 1,2175 dollari. Per quanto riguarda il Bitcoin, invece, da segnalare una salita con una chiusura intorno ai 36mila dollari.

In risalita, invece, il petrolio. Il contratto Wti ha avuto una crescita dello 0,63% chiudendo la giornata a 72,52 dollari al barile. In scia anche il Brent con lo scambio a 72,06 dollari.


Credito ipotecario, l’Ue apre una procedura d’infrazione contro l’Italia

Inter, avanza il consorzio di tifosi Interspac. Cottarelli: “Siamo ad un livello esplorativo”