Il boxeur filippino Manny Pacquiao ha preso la decisione di appendere i guantoni al chiodo: “Il mio tempo come pugile è finito“. Il prossimo anno sarà candidato alle presidenziali.

MANILA – Manny Pacquiao ha annunciato il ritiro dal ring. Il pugile filippino ha infatti annunciato su twitter: “E’ difficile per me accettare che il mio tempo come pugile sia finito .Oggi annuncio il mio ritiro”.

L’ultimo incontro di Manny Pacquiao, l’ottava sconfitta al termine di una carriera fantastica

Il classe ’78 era salito sul quadrato, dopo due anni di assenza, un mese fa, a agosto. A Las Vegas la leggenda della boxe aveva sfidato il cubano Yordenis Ugas, detentore del titolo Wba dei pesi welter. Al termine dell’incontro, con verdetto unanime dei tre giudici (115-113, 116-112, 116-112), l’ex campione ha concesso l’ottava sconfitta nella sua straordinaria carriera.

Una carriera straordinaria

Nato a Kibawe, il pugile filippino è considerato uno dei migliori boxeur di tutti i tempi: primo e unico campione mondiale in otto differenti classi di peso, dove ha vinto dodici titoli iridati, nonché il primo a vincere il campionato lineare in cinque diverse classi.

L’attività politica

Oltre alla boxe, Pacquiao è attivo in politica da anni. Dal 2010 al 2016 ha fatto parte del Congresso filippino, come rappresentante della provincia di Sarangani. Nel 2016 è stato eletto al Senato, dopo essersi classificato settimo nelle elezioni del 2016. Pochi giorni fa, l’ex pugile aveva annunciato che si candiderà alla presidenza delle Filippine nelle elezioni del prossimo anno, nelle fila di un’ala del partito di governo, PDP-Laban.

ultimo aggiornamento: 29-09-2021


Mattarella riceve le Nazionali di pallavolo: “Avete reso onore alla maglia italiana”. Draghi: “Anno straordinario”

Handbike contro un’auto, morto Andrea Conti