Boxe, clamoroso: Lenzi riporta l'Italia alle Olimpiadi per i supermassimi dopo 12 anni
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Boxe, clamoroso: Lenzi riporta l’Italia alle Olimpiadi per i supermassimi dopo 12 anni

guantoni da boxe ring corde, pugile, pugilato, boxing

Come Diego Lenzi ha trionfato nel Preolimpico, segnando il ritorno dell’Italia nel pugilato dei supermassimi alle Olimpiadi dopo 12 anni.

Diego Lenzi è diventato il nome simbolo della rinascita del pugilato italiano, riportando l’Italia alla ribalta nella categoria dei supermassimi alle Olimpiadi, un traguardo che mancava da 12 anni. La sua prestazione monumentale nel Preolimpico di Busto Arsizio ha segnato l’inizio di una nuova era, con una vittoria schiacciante su Danis Latypov, naturalizzato cittadino del Bahrain. Lenzi, con un percorso immacolato fatto di determinazione e tecnica, ha vinto ai punti con un verdetto unanime, dimostrando di essere un atleta di straordinaria capacità e resilienza.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

guantoni da boxe ring corde, pugile, pugilato, boxing
guantoni da boxe ring corde, pugile, pugilato, boxing

La tecnica vincente di Lenzi

Nel corso del match, Lenzi ha messo in campo una strategia vincente, attaccando fin dall’inizio con precisione e potenza. Ha iniziato lavorando sui fianchi dell’avversario con colpi sinistri profondi, mettendo a segno una serie di attacchi che hanno minato la resistenza di Latypov. La sua superiorità tecnica si è manifestata con un diretto destro fulminante seguito da una combinazione di colpi che hanno mandato il rivale alle corde. Un gancio destro, preciso e potente, ha poi evidenziato la superiorità dell’italiano, lasciando il pubblico in attesa di una conclusione già scritta.

Un cammino olimpico meritato

Con i primi due round dominati, Lenzi ha gestito sapientemente il match, dimostrando non solo la sua abilità offensiva ma anche una notevole tenuta fisica. Il suo controllo del ring, unito a una serie di colpi decisivi, ha reso la vittoria un’affermazione del suo talento e della sua preparazione. Ora, con l’accesso alle Olimpiadi di Parigi 2024, Lenzi si posiziona come una delle promesse più luminose del pugilato italiano, capace di riaccendere la passione nazionale per questo sport.

La qualificazione olimpica di Lenzi non solo rappresenta un ritorno dell’Italia nel pugilato dei supermassimi dopo un decennio, ma segna anche un punto di svolta per l’intera disciplina a livello nazionale. Unendo le forze con Salvatore Cavallaro e Aziz Abbes Mouhiidine, Lenzi contribuisce a un movimento che supera le delusioni di Tokyo 2020, promettendo un futuro luminoso per l’Italia sul ring olimpico.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2024 17:01

Ferrari: l’analisi sulla prestazione di Oliver Bearman

nl pixel