Brasile-Argentina sospesa dopo sette minuti. Le autorità di San Paolo sono entrate in campo e chiesto all’arbitro di fermare la sfida.

SAN PAOLO (BRASILE) – Brasile-Argentina sospesa dopo sette minuti. Il classico sudamericano è stato fermato dalle autorità locali per la presenza in campo di Emiliano Martinez, Lo Celso e Romero e di Buendia in rosa. I quattro giocatori, secondo le autorità sanitarie del Brasile, non avrebbero trascorso i 14 giorni di isolamento come predisposto dalle norme attualmente in vigore nel Paese.

Il Governo guidato da Bolsonaro, infatti, ha previsto due settimane di isolamento per tutte le persone che arrivano dall’Inghilterra. I quattro giocatori, almeno secondo le autorità brasiliane, hanno violato queste regole e per questo motivo le autorità hanno deciso di intervenire in tempo reale facendo irruzione in campo e interrompendo la sfida.

Tensione in campo e partita sospesa

Momenti di tensione anche in campo, con Lo Celso che ha spinto un uomo delle autorità brasiliane nel momento della sospensione della partita.

Dalle prime informazioni, riportate da La Gazzetta dello Sport, le autorità sanitarie locali avevano chiesto ai giocatori di non uscire dall’albergo. A quel punto era intervenuta la Federazione sudamericana, che ha dato il semaforo verde per poter disputare l’incontro. Solo che il match, come detto, è durato meno di dieci minuti e poi è stato clamorosamente bloccato dalle autorità.

La partita è stata definitivamente sospesa dopo che la nazionale Albiceleste ha deciso di non ritornare sul prato verde dello stadio di San Paolo dopo l’intervento delle autorità che hanno bloccato il match

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Lionel Messi
Lionel Messi

La FIFA apre un’inchiesta

La FIFA ha deciso di aprire un’inchiesta per fare luce su quanto accaduto. Le immagini che hanno fatto in poco tempo il giro del mondo sicuramente non rappresentano una buona pubblicità per il mondo del calcio.

Al vaglio della FIFA ci sono anche i documenti delle autorità sanitarie, secondo cui i 4 giocatori in questione, al momento del loro arrivo in Brasile, avrebbero dichiarato il falso facendo sapere di non essere stati in nessuno dei Paesi con restrizioni.

L’Argentina ha ricordato che i Paesi della Confederazione sudamericana hanno firmato un accordo che consente ai calciatori di partecipare alle partite valide per la Qualificazione ai prossimi Mondiali di calcio muovendosi nella bolla delle squadre.

TAG:
calcio news

ultimo aggiornamento: 07-09-2021


Franck Ribery riparte dalla Salernitana

Sky, Amazon, Infinity o Mediaset: dove vedere le partite di Champions League. Il calendario completo