Il Brasile di Pelè, quello del calcio fantasia di Ronaldo, Kakà e Ronaldinho sembra solo un lontano ricordo. Sono 3 anni infatti che la selezione verdeoro, non gioca bene, fatica e soprattutto non vince.

Dai famosi Mondiali del 2014, quando la Seleçao giocava in casa ed era superfavorita per il titolo, è invece iniziato un periodo di declino cha ha toccato il fondo ieri.

È iniziato tutto con il famoso risultato tennistico rimediato contro la Germania. Quel 7-1 che ha lasciato a quanto pare, strascichi sulla personalità della squadra. La figuraccia rimediata è stata doppia, non solo per il tremendo risultato, ma anche perché la nazionale giocava davanti al suo pubblico.

Da questa umiliazione si passa alle lacrime della scorsa Copa America, persa ai rigori in semifinale con il Paraguay. Quest’anno con la Copa America Centenario, doveva esserci la riscossa, il Brasile doveva tornare agli alti livelli a cui aveva abituato i tifosi. Invece, il dramma si è consumato nella partita contro il Perù.

Era da 31 anni che questa nazione non batteva la Seleçao; c’è riuscita ieri con un misero 1 a 0, che è però bastato per passare il turno e mandare a casa i brasiliani. C’è però da ammettere che il gol della vittoria è stato viziato da un fallo di mano. Dal Brasile però ci si aspetta molto di più e gol regolare o non regolare, anche questa Copa America è stata un fallimento.

Dopo Scolari era stato richiamato in panchina Dunga. Si pensava così di rivoluzionare e riportare ai grandi livelli il calcio brasiliano. Così non è stato, anzi, si è eguagliato il record negativo del 1987 quando il Brasile era uscito al primo turno. Il tecnico, nonostante sia stato messo alla gogna da tutta la stampa nazionale, non pensa alle dimissioni. Invita ad avere pazienza poiché la nazionale brasiliana è in una fase di transizione e di costruzione.

Non si sa quale sarà il futuro del ct, quello che è certo, è che con il codice bonus Bet365, potrete puntare sull’Argentina, grande favorita del torneo ed eterna rivale dei verdeoro.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Brasile calcio Kakà Pelè ronaldinho

ultimo aggiornamento: 22-03-2016


Copa America: USA in semifinale

Rissa in discoteca: un’altra Balotellata?