Brexit, Johnson incontra il premier irlandese: i dettagli

Brexit, Johnson incontra il premier irlandese: i dettagli

Johnson incontra il premier irlandese per evitare il ‘no deal’. Confronto costruttivo con la discussione che ora si trasferisce a Bruxelles.

LONDRA (INGHILTERRA) – Boris Johnson incontra il premier irlandese per evitare il ‘no deal’. Dopo il pugno duro delle scorse settimane, il primo ministro britannico a Liverpool ha visto il suo omologo per cercare di trovare un accordo in vista dell’uscita dall’Europa. Massimo riserbo sugli argomenti discussi in questo vertice ma entrambe le parti hanno parlato di un “confronto costruttivo per trovare l’intesa che è nell’interesse di tutti“.

Il confronto si è trasferito a Bruxelles. Nella giornata di venerdì 11 ottobre c’è stato un incontro tra il capo negoziatore UE, Michel Barnier e il ministro Steve Barclay.

Accordo da trovare entro il 31 ottobre

Saranno giorni di lunghe trattative per Boris Johnson. Dopo il pugno duro dei giorni scorsi, il premier britannico sembra aver ‘ammorbidito’ la sua posizione iniziando a considerare un accordo per evitare il ‘no deal’. L’incontro con il primo ministro irlandese ha aperto una serie di vertici che continueranno nelle prossime ore per provare e definire gli ultimi dettagli ed uscire dall’Unione Europea con un accordo. Secondo le ultime indiscrezioni il premier britannico ha ‘ammorbidito’ la sua linea ma non si hanno conferme ufficiali.

Non è da escludere neanche un rinvio a gennaio. In caso di fumata nera il Parlamento sta continuando a spingere per un rinvio della deadline che potrebbe essere utile per cercare di evitare il ‘no deal’.

Boris Johnson
Boris Johnson

Telefonata tra Conte e Johnson

Nei giorni scorsi c’è stata anche una telefonata tra il premier Johnson e Giuseppe Conte. Secondo quanto riferito da Palazzo Chigi, il primo ministro britannico ha informato il presidente del Consiglio sugli ultimi aggiornamenti confermando l’intenzione di uscire dall’Unione Europea il 31 ottobre con o senza accordo.

Il leader italiano ha confermato l’impegno del nostro Paese per una Brexit ordinata e il sostegno all’Ue per trovare una soluzione sulla questione del confine irlandese che rispetti il mercato interno europeo.

ultimo aggiornamento: 12-10-2019

X