Brexit, no dei Comuni al No deal

Brexit, Londra non vuole il No Deal. Legge delle Camera dei Comuni, si va verso il rinvio lungo ma con il nodo delle elezioni europee.

La Camera dei Comuni britannica ha imposto al governo una legge per evitare una Brexit con No deal. Tradotto: come Londra voglia uscire dall’Europa resta un mistero, quello che è più o meno certo e che non vuole farlo in occasione della scadenza prevista. Al momento l’ipotesi più probabile è che venga chiesto a Bruxelles un lungo rinvio che potrebbe portare i britannici a partecipare alle prossime Elezioni europee, in programma per maggio.

Camera dei Comuni, legge per evitare una Brexit con No Deal

La legge arriva nel pieno delle trattative tra Theresa May e Jeremy Corbyn, leader dell’opposizione. L’apertura della May al principale avversario ha creato non pochi malumori nel mondo politico britannico e ha spinto la Camera dei Comuni a tutelarsi dall’ipotesi No deal, paventata dallo stessa Corbyn ma solo come ultima spiaggia.

Theresa May
Theresa May

Le trattative tra Theresa May e Jeremy Corbyn con l’Unione europea sullo sfondo

Il primo incontro tra la May e Corbyn è durato un paio d’ore ed è stato considerato da entrambi come un utile inizio di percorso. Utile ma non risolutivo, hanno specificato. La strada verso un accordo tra le parti sembra ancora molto lunga e non priva di insidie. La speranza della May è quella di trovare una quadratura del cerchio già entro il fine settimana, una soluzione che le consentirebbe di tornare a parlare con l’Europa con qualche buona carta in mano, evitando di rimanere in balìa dei tecnicismi europei.

ultimo aggiornamento: 04-04-2019

X