Marisa Sartori è stata uccisa a Curno, in provincia di Bergamo. Il presunto assassino sarebbe l’ex compagno Arjoun Ezzedine.

CURNO (BG) – Nuovo episodio di cronaca nera, probabilmente legato a motivi passionali in provincia di Bergamo. Marisa Sartori, giovane di 25 anni, è stata uccisa in un garage a Curno, comune di meno di ottomila anime a pochi chilometri dal capoluogo orobico. La vittima, raggiunta in un garage, è stata colpita mortalmente con un coltello. Fatale un fendente al cuore. L’episodio è avvenuto in un complesso residenziale di una quarantina di appartamenti comunali di via IV Novembre, al civico 23.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Ferita la sorella

La sorella di Marisa Sartori, Deborah, è intervenuta in difesa, rimanendo gravemente ferita: immediato il trasporto all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it/

Fermato l’ex compagno

I carabinieri hanno fermato Arjoun Ezzedine, un tunisino di 35 anni. Secondo gli inquirenti, l’uomo avrebbe aspettato la vittima sotto casa per poi colpirla a morte. L’agguato sarebbe dettato da motivi passionali: l’uomo non accettava la fine della relazione con Marisa Sartori. Il magistrato ha disposto l’arresto dell’uomo con l’accusa di omicidio e tentato omicidio.

Le parole di uno zio

Uno zio della vittima ha detto sconsolato: “Lui l’aveva minacciata più volte e lei lo aveva denunciato. Era da sapersi che finiva così“.

ultimo aggiornamento: 03-02-2019


Maltempo, disagi in Italia: chiusa Autobrennero, sei carabinieri feriti nel Bolognese

Caso migranti: ostaggi del governo o pericolo per la sicurezza?