Briatore durissimo: "Ai turisti in Italia si dà da mangiare me**a"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Briatore durissimo: “Ai turisti in Italia si dà da mangiare me**a”

Flavio Briatore

L’analisi di Flavio Briatore sul turismo in Italia e come vengono trattati gli “ospiti” nel nostro Paese. L’imprenditore non ha fatto sconti.

Un’esperienza innegabile nel mondo dell’imprenditoria. Ecco perché il pensiero di Flavio Briatore sul turismo in Italia non può passare inosservato. Specie quando l’uomo mette in evidenza delle criticità che certamente espongono negativamente il settore. Intervenuto ad Atreju, nel corso della festa di Fratelli d’Italia, l’imprenditore ha detto la sua in modo molto diretto.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Flavio Briatore
Flavio Briatore

Briatore e il turismo in Italia

Nel corso del suo intervento alla festa di Fratelli d’Italia, Briatore ha parlato della sua personale esperienza nel mondo dell’imprenditoria e ha spiegato come non ha alcuna intenzione di investire in Italia. Il motivo riguarda la burocrazia. In questa ottica l’imprenditore ha fatto diversi esempi e si è poi spostato sul tema del turismo.

“Noi dobbiamo avere un turismo che lasci del denaro sul paese, un turismo ricco lascia indotto, un turismo povero porta via la roba a te. Dobbiamo pensare che turismo vogliamo e semplificare tutto, gli alberghi devono essere ristrutturati. Abbiamo degli alberghi che fanno schifo in Italia. Io che non vivo in Italia posso dare un giudizio di quello che la gente che non vive in Italia pensa di noi”.

L’attacco ai ristoratori

Il pensiero di Briatore si è fatto poi ancora più duro relativamente ai ristoratori e alla loro concezione del turista. “L’Italia è il Paese in cui i turisti stanno meno perché li fregano sempre”, ha detto.

Il motivo è presto detto: “Abbiamo quella cultura di fregare la gente, tanto dicono ‘questo è arrivato dalla Polonia, viene due giorni e non lo vedo più, il cappuccio invece di 5 euro glielo faccio pagare 10 euro, gli do la mer*a da mangiare, tanto non lo vedo più, vaffan…'”.

Una riflessione che porta anche a dati di fatto: “La Turchia ci sorpassa, la Grecia ci sorpassa: dobbiamo trattare meglio i turisti”.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2023 12:15

Ucraina la “lunghissima marcia” verso l’Europa 

nl pixel