Chrome non funziona, è lento o non ci piace più? Ecco i browser alternativi

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Quando Chrome non funziona, o le sue funzioni non ci soddisfano più, ecco i browser alternativi, pronti a soddisfare anche le esigenze più specifiche.

Google Chrome è il browser più utilizzato al mondo e questo, oggi, è un dato di fatto. Tuttavia, negli ultimi tempi, diversi utenti sembrano lamentare sempre più problemi: Chrome non funziona più a dovere, è “lento”, oppure si blocca. Un problema legato all’uso della memoria e delle risorse, che nelle ultime versioni del browser sta diventando sempre più importante. Il prossimo aggiornamento del 15 febbraio, che riguarda la versione chiamata in gergo “Chrome 64” dovrebbe risolvere un po’ di questi, ma la storia del Digitale ci insegna che quando un prodotto inizia a perdere colpi, è ora di guardare altrove. Ecco una lista di browser alternativi, per chi vuole sostituire il suo vecchio browser, provare qualcosa di diverso o ha esigenze specifiche.

I browser alternativi generici, per chi vuole navigare senza limiti

I primi browser di questa lista sono per un utilizzo generico, ma con alcune caratteristiche che li rendono diversi e interessanti per chi vuole cambiare browser ma senza modificare troppo le sue abitudini di navigazione

Mozilla Firefox

Nel mondo digitale c’è un tema ricorrente: le applicazioni hanno un ciclo di vita, spesso legato proprio al loro successo. Per assurdo che possa sembrare, quando un programma inizia a diventare troppo diffuso, inizia a manifestare più o meno gli stessi problemi: lentezza, difficoltà di uso, mancanza di funzionalità. Firefox è stato il principale concorrente di Internet Explorer per molti anni, ma con l’arrivo di Chrome ha subito esattamente quella sorte: è diventato lento e complicato.
Ma gli sviluppatori hanno saputo imparare dai loro errori e con la nuova versione “Quantum” hanno realizzato un prodotto leggero e veloce.
Mozilla Firexof oggi è fra i migliori browser per chi vuole provare un’alternativa senza allontanarsi troppo dalla sicurezza di una piattaforma diffusa (Firefox, con il 10% circa del mercato, è ancora nella top 3 dei browser).

browser alternativi Firefox

www.mozilla.org/it/firefox/

Opera

Opera è un browser molto famoso fra gli addetti ai lavori, purtroppo poco diffuso fra gli utenti in generale, che da anni ha il pregio di saper anticipare i tempi e cogliere il “sentimento” di Internet, includendo nuove e interessanti funzionalità. Oggi possiamo integrare la chat di WhatsApp e di Messenger, oltre a una serie di personalizzazioni e funzionalità minori. Opera è anche una buona scelta per chi vuole navigare anonimo senza difficoltà: la sua modalità in incognito infatti dispone di un sistema di VPN integrato. Storicamente, è stato il primo browser a includere un sistema di navigazione a schede. Insomma, se vogliamo provare a immaginare come saranno gli altri browser fra qualche anno, diamo un’occhiata a Opera.

Non soddisfatti di innovare con il prodotto principale, Opera offre anche un prodotto alternativo, Opera Neon, definito un “concept browser”, cioè una piattaforma sperimentale nata per testare le funzioni da inserire nel prodotto principale.

browser alternativi Opera

www.opera.com

Vivaldi

Nato da poco meno di due anni, il progetto Vivaldi prende vita dall’ex CEO di Opera, Jon Stephenson, e ha molte caratteristiche peculiari, alcune delle quali si ritrovavano nelle versioni precedenti di Opera. Una su tutte è la possibilità di affiancare le schede, visualizzando più siti all’interno della stessa finestra e di raggrupparle. Inoltre possiamo decidere dove vogliamo l’elenco delle schede (sopra, come in tutti i browser, oppure sotto o di lato), e aggiungere annotazioni alle pagine web. Un progetto ambizioso, dedicato a chi cerca un browser con molte funzioni aggiuntive. Facendo un paragone automobilistico, potremmo dire che se Opera fosse un’auto elettrica, Vivaldi sarebbe un’auto a guida autonoma.

browser alternativi Vivaldi

vivaldi.com

Browser alternativi dedicati al tempo libero

Chi usa Internet soprattutto per il tempo libero, ha bisogno di funzioni specifiche. Ecco alcuni browser dedicati.

Torch

Un browser progettato con in testa una sola idea: multimedia e tempo libero. Fra le funzioni principali troviamo un player che si sostituisce e migliora quello dei principali siti di streaming video, una funzione Music che si integra con i servizi audio, la possibilità di installare giochi integrati e infine un sistema che facilità il download degli elementi multimediali e addirittura un client Bittorrent integrato.

browser alternativi Torch

torchbrowser.com/

Maxthon

Anche se non è così diffuso, questo browser esiste dal 2004 e ha saputo rinnovarsi in modo piuttosto interessante. Fra i browser alternativi è l’unico che offre un proprio servizio di cloud Sync, che permette di trasferire account, perferiti e cronologia fra i nostri diversi dispositivi. L’ideale per chi ha numerosi account, per esempio sulle piattaforme audio o video, e non vuole risincronizzare tutto ogni volta. Una nota per i tecnici: Maxthon ha due modalità, Ultra e Retro, che usano due motori di rendering diversi, Webikit (Ultra) e Trident (Retro, per le pagine più datate).

it.maxthon.com

Poche risorse? Nessun problema, ecco i browser alternativi “a basso consumo”

Uno degli aspetti maggiormente criticati delle ultime versioni di Crome è la quantità enorme di memoria richiesta. In Rete ci sono browser pensati per fare l’esatto contrario, cioè spremere il massimo da ogni megabyte del nostro computer. Eccone alcuni.

Midori

Un browser Open Source realizzato secondo la filosofia dell’interfaccia Xfce, ovvero di conciliare un aspetto minimalista con il minor uso possibile di risorse. Proprio per questo è anche il browser predefinito della distribuzione di Linux Elementary OS, pensata proprio per essere particolarmente leggera.

midori-browser.org

Avant Browser

Un altro browser dotato di diversi motori di rendering, in questo caso tre (Trident, Gecko e Webkit), che permettono di visualizzare al meglio ogni sito web. La sua caratteristica principale però è un limitato uso della memoria, che lo rende particolarmente adatto ai computer un po’ datati.

www.avantbrowser.com

Polarity

Questo browser verrà (ri)lanciato nel mese di febbraio 2018, ma è particolarmente interessante per un aspetto: anche fra i browser alternativi pensati per funzionare con risorse limitate, è l’unico a focalizzarsi sull’efficienza energetica ancora prima che sull’uso delle risorse. Una scelta interessante, sopratutto pensando al numero sempre crescente di dispositivi ultraportatili.

polarity.x10.mx/browser/

Browser alternativi pensati per il lavoro

Adatti soprattutto per chi ha esigenze professionali specifiche, questi browser hanno caratteristiche uniche e interessanti.

Blisk

Probabilmente il miglior browser per chi si occupa di sviluppo di siti Web e Web design, ha una caratteristica unica, cioè quella di essere interamente pensato per lo sviluppo e il test: la caratteristica più evidente è quella di permetterci di visualizzare il sito contemporaneamente su Desktop e Mobile, grazie a uno strumento di emulazione aggiornato con i modelli più recenti di smartphone.

browser alternativi Blisk

blisk.io

Ghost Browser

In una parola, il browser del social media manager: in ogni scheda o gruppo di schede si possono aprire sessioni isolate. Il che significa, per esempio, che se dobbiamo gestire i profili social di due aziende con credenziali diverse, possiamo tenerli aperti contemporaneamente. Oppure, se abbiamo due profili Twitter, li possiamo usare in due schede senza dover entrare e uscire ogni volta.

ghostbrowser .com

La sicurezza prima di tutto: browser alternativi “blindati”

Per chi vuole navigare senza paura di virus, malware, pubblicità ingannevoli, tracciamento dei dati e così via, Internet ha a disposizione una valida serie di alternative.

Comodo IceDragon

Comodo è un’azienda che offre diversi software gratuiti di sicurezza, compreso ICeDragon: le sue caratteristiche principali sono un motore di scansione in tempo reale per le minacce presenti nelle pagine e un servizio di DNS integrato, utilissimo se qualche malware tenta di “inquinare” il nostro computer.

www.comodo.com/home/browsers-toolbars/icedragon-browser.php

Tenta VPN Browser

Unico elemento di questa lista a essere pensato solo per il mobile, Tenta VPN ha tre caratteristiche principali: dispone di una VPN integrata per mascherare il nostro traffico, utilizza come modalità predefinita la navigazione in incognito e infine tutti i nostri dati di navigazione sono crittografati. Insomma, un browser blindatissimo, per chi teme che la propria conologia possa finire nelle mani sbagliate.

tenta.com

Tor Browser

Per chi cerca la sicurezza, probabilmente è la scelta più “estrema” che si possa fare senza mettere mano alle impostazioni del computer. Il browser Tor si appoggia all’omonima rete privata, che per intendersi è la stessa che permette l’accesso al Deep Web, e permette di navigare facendo “rimbalzare” le nostre richieste attraverso una serie di nodi che ne rendono difficilissimo il tracciamento. In più utilizza le stesse caratteristiche di un browser “privato” standard, quindi modalità in incognito, anti tracciamento e cancellazione dei file temporanei.

www.torproject.org/projects/torbrowser.html.en

Fonte foto copertina: pixabay.com/it/apple-caff%C3%A8-computer-coppa-ragazza-1851464/

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 13-02-2018

Massimiliano Monti

Per favore attiva Java Script[ ? ]