Continua la caccia all’uomo dopo l’attentato di Berlino: ritrovati i documenti di un cittadino tunisino

Rilasciato il profugo pakistano sospettato in un primo momento, in Germania continua la caccia all’autore dell’attentato di Berlino che scagliandosi con un tir tra la folla presso il mercato di Natale organizzato vicino alla Chiesa del Ricordo ha causato la morte di dodici persone ferendone alcune decine.

Documenti sul tir, è caccia all’uomo

Secondo quanto riportato da Der Spiegel, la polizia tedesca starebbe cercando un cittadino tunisino di 24 anni dopo aver rinvenuto sotto al sedile del guidatore del mezzo utilizzato per la strage un documento di espulsione emesso appunto per un cittadino tunisino di nome Anis A. Le forze dell’ordine stanno cercando anche tra i feriti ricoverati negli ospedali della capitale, ma c’è il timore che il responsabile dell’attentato possa aver già lasciato il Paese.

In queste ore, inoltre, la polizia sta preparando un imminente blitz in Westfalia.

Nuove ordinanze in vigore: ecco che cosa si può fare in base al colore della zona

TAG:
attentato berlino berlino caccia all'uomo germania primo piano

ultimo aggiornamento: 21-12-2016


Berlino, Lukasz Urban lottò contro killer per evitare la strage

Strage Berlino, accuse alle autorità: conoscevano Anis Amri