Mistero a Perugia. Il cadavere di un uomo con il passamontagna è stato trovato in una macchina. L’uomo potrebbe aver preso parte ad un furto in tabaccheria.

PERUGIA – Un furto in una tabaccheria si è concluso in tragedia. Il corpo di uno dei ladri è stato ritrovato nella notte tra il 3 e il 4 ottobre vicino a Perugia. Secondo quanto confermato dagli inquirenti, uno dei vigilantes ha aperto il fuoco colpendo uno di loro alla testa. Il cadavere è stato abbandonato nell’Audi qualche chilometro dopo mentre gli altri sono riusciti a fuggire. Nella vettura sono stati trovati scatoloni contenenti sigarette.

Nei prossimi giorni potrebbe essere effettuata l’autopsia sul corpo dell’uomo per capire le reali cause del decesso, che dovrebbe essere stato provocato dal colpo in testa.

Perugia, scontro a fuoco dopo una rapina in tabaccheria

Una notte tragica a Perugia. Alcuni ladri sono entrati in una tabaccheria di via Cairoli. Immediato il suono dell’allarme, che ha richiamato l’attenzione dei vigilantes e dei carabinieri. Al loro arrivo c’è stato uno scontro a fuoco con le persone autrici del furto. Una di queste è stata raggiunta in testa: il cadavere lo hanno ritrovato gli inquirenti in una strada secondaria dove i complici hanno abbandonato l’auto prima di darsi alla fuga.

All’interno della vettura sono stati ritrovati oggetti che possono essere usati per scassinare e alcuni scatoloni con sigarette ma nessuna arma. Le indagini continueranno nei prossimi giorni per cercare di identificare gli altri autori del furto che sono scappati lasciando il loro complice senza vita nell’auto.

Di seguito il video con il ritrovamento dell’auto

fonte foto copertina https://twitter.com/Adnkronos


Droga, maxi operazione tra Puglia e Basilicata: 25 arresti

Bergamo, professore ucciso a coltellate e poi bruciato