Il cadavere di una ragazza è stato trovato a Rho, alle parte di Milano. Indagini in corso per accertare l’accaduto.

RHO (MILANO) – Il cadavere di una ragazza è stato trovato a Rho nel pomeriggio di mercoledì 12 maggio. Secondo quanto riportato dai media locali, il corpo senza vita è stato rinvenuto da un passante che ha subito allertato i carabinieri.

Vicino alla vittima c’era una borsetta con una tessera sanitaria all’interno. Il corpo dovrebbe appartenere ad una giovane di 25 anni scomparsa a Novara lo scorso 7 maggio. A presentare la denuncia era stata la coinquilina. E sono in corso tutti gli approfondimenti del caso.

Le indagini

La Procura ha aperto un’indagine per accertare meglio quanto successo. Sul corpo non sono presenti evidenzi segni di violenza, ma la 25enne presentava le trecce della propria parrucca strette attorno al collo e proprio queste potrebbero essere state le cause del decesso.

Il magistrato ha autorizzato l’autopsia per accertare meglio i motivi della morte e provare a risalire al presunto killer. Nelle prossime ore gli inquirenti ascolteranno i parenti e gli amici della vittima per provare a ricostruire quanto successo e capire i particolari di questa vicenda.

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

Donna trovata morta a Cosenza, ipotesi omicidio

Mistero anche a Cosenza. Nella giornata di mercoledì 12 una donna senza vita è stata rinvenuta in un appartamento del capoluogo calabrese. Come scritto dall’Ansa, l’allarme è stato lanciato dai famigliari che non avevano più notizie da diverso tempo. I soccorritori non hanno potuto fare altro che constatare la morte della 68enne.

E’ stata aperta un’indagine per accertare quanto accaduto e provare a ricostruire la vicenda. Il corpo era seminudo e la casa è stata trovata a soqquadro. L’ipotesi è quella di omicidio ma non si esclude nessuna pista almeno fino a quando non si hanno certezze sull’episodio avvenuto a Cosenza.


Seconda dose Pfizer, Figliuolo: “Meglio dare mezzo scudo a più persone che uno intero a meno persone”

Sallusti ha rassegnato le dimissioni: lascia il Giornale