Il cadavere di un uomo è stato trovato incastrato in un tombino nel Milanese. Indagini in corso.

CORMANO (MILANO) – Il cadavere di un uomo è stato trovato nelle prime ore di giovedì 25 marzo 2021 incastrato in un tombino a Cormano, in provincia di Milano. Come riportato dall’Agi, il corpo era stato individuato già nella sera precedente, ma la chiamata agli inquirenti è arrivata solamente qualche ora dopo.

E’ stata aperta un’indagine per accertare meglio quanto successo e risalire all’identità della persona che ha perso la vita.

Le indagini

Le indagini sono in corso per accertare meglio quanto successo. Secondo quanto riportato dagli inquirenti, il corpo non presenta nessun segno di violenza e, per questo si ipotizza un tragico incidente o un malore.

Nessuna ipotesi, comunque, è esclusa e gli accertamenti medici serviranno a risalire all’identità della persona e individuare le cause della morte. Una vicenda che ha ancora diversi punti da chiarire e nei prossimi giorni potrebbero esserci importanti novità.

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

30enne massacrato di botte per la foto con una ragazza

Tragedia sfiorata a Bruzzano. Come raccontato dal Corriere della Sera, un ragazzo di 30 anni è stato ricoverato d’urgenza con una gravissima frattura della scatola cranica con lesione al cervello. Una vicenda che è stata ricostruita dagli inquirenti.

L’aggressione, secondo le prime indiscrezioni, sarebbe avvenuto la sera del 22 marzo e solo qualche ora dopo un’ambulanza del 118 ha soccorso e trasportato d’urgenza in ospedale. Ad aggredire il 30enne l’ex ragazzo di una sua amica e il padre del primo. A far scattare la spedizione punitiva una foto pubblicata sui social da quest’ultimo con la giovane. Sono in corso tutti gli accertamenti per verificare meglio quanto successo e provare a dare una spiegazione a questa aggressione avvenuta nella giornata di lunedì 22 marzo 2021.


Le Grandi Navi ‘salutano’ Venezia: attracco a Marghera

Venerdì 26, scioperi in tutta Italia: dalla scuola ai trasporti