MotoGP, Claudio Calabresi il nuovo team manager della Pramac
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

MotoGP, Claudio Calabresi il nuovo team manager della Pramac

MotoGP

Claudio Calabresi il nuovo team manager della Pramac. Il dirigente prende il posto di Francesco Guidotti, passato alla KTM.

ROMA – Claudio Calabresi il nuovo team manager della Pramac. Dopo l’esperienza in Moto3, il dirigente ha accettato la proposta del team satellite della Ducati e prendere il posto di Francesco Guidotti, passato alla KTM. Si tratta di un incarico sicuramente molto importante soprattutto dopo gli ottimi risultati ottenuti in questi ultimi anni.

Come fare soldi? 30 idee semplici per guadagnare

L’obiettivo è naturalmente quello di ripercorrere la strada fatta nelle stagioni precedenti, ma non sarà semplice e per questo motivo non possiamo escludere un anno complicato anche per la riorganizzazione del team.

Campinoti: “Sono convinto che sarà all’altezza di questa sfida”

La promozione di Calabresi è stata commentata da Paolo Campinoti, team principal della Pramac. “La crescita di Claudio all’interno del nostro team è la testimonianza della stima e della fiducia che ho in lui – ha detto riportato da m.gp.one.com – sono convinto che dopo le ultime tre stagioni trascorse in Moto E sarà all’altezza di questa nuova e importante sfida“.

Non vediamo l’ora di iniziare questa nuova avventura insieme – ha aggiunto – siamo certi che come Pramac saremo uno dei top team della MotGP e la prossima stagione ci garantirà grandi soddisfazioni […]. Inoltre abbiamo deciso di affidae a Fonsi Nieto il ruolo di direttore sportivo […]“.

MotoGP
MotoGP

Calabresi: “Si apre un nuovo capitolo”

Non vede l’ora di scendere in pista Claudio Calabresi. “Sono molto orgoglioso che Paolo abbia pensato a me per questo ruolo – ha detto il dirigente – abbiamo lavorato insieme su diversi progetti e tra di noi c’è un grande rapporto di rispetto e amicizia. Ora si apre un nuovo capitolo e metterò a disposizione della squadra tutta la mia esperienza e metterò il massimo impegno a rimanere uno dei team più competitivi con la MotoGP“. Ma l’ultima parola, come sempre, spetta alla pista.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 26 Dicembre 2021 22:57

Formula 1, la Ferrari cambia ancora: Santander il nuovo premium sponsor

nl pixel