Calcio in lutto, è morto Eugenio Bersellini, campione d’Italia con l’Inter nella stagione 79-80

Calcio in lutto, è scomparso a ottantuno anni Eugenio Bersellini, allenatore del dodicesimo Scudetto dell’Inter.

chiudi

Caricamento Player...

Giornata di lutto nel mondo del calcio che piange la scomparsa di Eugenio Bersellini, nome e figura fondamentale soprattutto nella storia dell’Inter, ma non solo. Dopo una lunga gavetta iniziata negli anni ’70 sulla panchina del Cesena, Bersellini approdò sulla panchina dell’Inter mettendo le mani sul dodicesimo Scudetto nerazzurro nella stagione 1979-1980.

Morto Eugenio Bersellini, calcio in lutto

Eugenio Borsellini è morto all’età di ottantuno anni nella città di Prato. Oltre che per il suo palmares, ricco di trofei, l’allenatore era famoso anche per i suoi metodi di allenamento particolarmente rigidi, da qui il soprannome di Sergente di ferro. Pronto il ricordo da parte di Inter e Torino, le due società in cui Borsellini militò a lungo.

Altobelli sulla morte di Bersellini: il ricordo

Intervenuto ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, l’ex attaccante dell’Inter Altobelli ha ricordato il defunto allenatore: “Mi sono sentito con i vecchi amici dell’Inter, siamo tutti in contatto via chat, e in questo momento posso dire che fra tutti noi c’è un grande momento di malessere. Fu lui, appena arrivato all’Inter, a volermi in nerazzurro e lì mi fece crescere e diventare, grazie ai suoi allenamenti e al suo metodo, tutto quello che sono stato“.