Deluso dal poco spazio avuto nel corso dell’ultima stagione, Antonio Donnarumma starebbe pensando di lasciare il club rossonero già questa estate.

Mercato Milan, Antonio Donnarumma verso l’addio. L’estremo difensore rossonero, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, potrebbe lasciare il club di via Aldo Rossi nel corso dell’estate.

Stando all’indiscrezione riferita dalla rosea, le strade del portiere classe ’90 e del fratello Gigio potrebbero separarsi a prescindere dal futuro (quindi dalla cessione) di quest’ultimo.

Antonio Donnarumma, infatti, sarebbe deluso per via del poco spazio avuto nell’ultima stagione (appena due presenze, una in Coppa Italia e l’altra in Europa League).

Secondo L’ex Genoa e Asteras Tripolīs, l’amministratore delegato Marco Fassone e il direttore sportivo Massimiliano Mirabelli non avrebbero mantenuto le promesse fatte al momento del suo ritorno in rossonero (il portiere, lo ricordiamo, è cresciuto nel settore giovanile milanista).

ANTONIO DONNARUMMA LEONARDO BONUCCI DAVIDE CALABRIA

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Mercato Milan, Antonio Donnarumma medita l’addio

Donnarumma, dunque, starebbe pensando di lasciare il Milan, nonostante un contratto (con ingaggio da 1 milione di euro all’anno) fino al 2021 firmato fra mille polemiche lo scorso luglio 2017.

Nelle prossime settimane, il giocatore potrebbe quindi bussare alla porta di Fassone in compagnia del suo agente. Insomma, un Donnarumma potrebbe lasciare Milanello da qui al termine del mercato estivo, ma questo potrebbe non essere Gigio, le cui chance di rimanere aumentano giorno dopo giorno.

I tifosi non hanno mai visto di buon occhio l’acquisto di Antonio Donnarumma (decisivo nel derby di Coppa Italia con l’Inter), il quale potrebbe ora farsi da parte di sua spontanea volontà.

Ecco le immagini del derby di TIM Cup con Antonio Donnarumma grande protagonista:

Riproduzione riservata © 2022 - NM

milan

ultimo aggiornamento: 31-05-2018


Milan, su Biraghi c’è anche il Torino

Gustavo Gomez, il Boca non molla: ultimo tentativo?