Il nervosismo di Insigne scalda il mercato

L’ombra di Mino Raiola alle spalle del nervosismo di Lorenzo Insigne? L’attaccante del Napoli al bivio tra la cessione e la consacrazione in maglia azzurra.

Napoli, Lorenzo Insigne ai ferri corti con la tifoseria? Continuano a far discutere i fischi del San Paolo in occasione della sfida di campionato contro il Chievo, una partita sofferta e che i partenopei hanno vinto solo nei minuti finali con una rimonta da antologia del calcio.

Al triplice fischio del giudice di gara la contestazione si è trasformata in ovazione per i ragazzi di Sarri, ma i fischi hanno lasciato i loro strascichi soprattutto per quanto riguarda Lorenzo Insigne che durante la partita si è lasciato sfuggire un gesto di disappunto verso la propria tifoseria e al termine della gara, dopo aver servito a Milik l’assist del momentaneo 1-1, è andato direttamente negli spogliatori senza fermarsi a festeggiare come fatto invece dal resto della squadra.

Tra Insigne e il Napoli c’è di mezzo Mino Raiola?

Secondo quanto riportato da Il Corriere dello Sport, all’origine del malumore di Lorenzo Insigne ci sarebbe l’ombra di Mino Raiola, il potente procuratore accostato con insistenza proprio al talento partenopeo.

Sempre secondo quanto riportato dal quotidiano capitolino, il giocatore vorrebbe lasciare Napoli per approdare in club più prestigioso e proprio alla luce di questo vorrebbe affidare la sua procura a Raiola, uno dei migliori mercanti di talenti  in circolazione.

Va detto a onor del vero che quello di domenica non è il primo screzio tra Lorenzo Insigne e la sua tifoseria e che nelle passate occasioni tutto si è risolto con una calorosa standing ovation per Lorenzo il Magnifico, come lo chiamano alle pendici del Vesuvio.

Mino Raiola
Fonte foto: www.facebook.com/DarioDonatoMediasetPremium

Calciomercato: Lorenzo Insigne al bivio

Non c’è dubbio che Lorenzo Insigne si trovi a un bivio decisivo per la sua carriera: il numero 24 dovrà infatti decidere se consacrarsi al Napoli diventandone una bandiera oppure se pensare alle proprie ambizioni personali e prendere in considerazione il trasferimento in un top club europeo al termine della stagione.

Ovviamente anche diverse squadre italiane (Juventus e Milan in primis) seguono con interesse gli sviluppi della vicenda sperando di poter approfittare della situazione per piazzare un colpo da prima fascia a costi ridotti.

Campioni del calibro di Francesco Totti insegnano che si può essere grandi anche senza Champions League in bacheca, ma l’impressione è che quel calcio sia ormai scomparso. O quasi…

Di seguito il video con il gesto di Insigne nei confronti della curva in occasione di Napoli-Chievo:

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 10-04-2018

Nicolò Olia

X