Calciomercato, le notizie di martedì 6 luglio. L’Inter continua a seguire Raspadori. Hakimi saluta l’Italia.

MILANO – Calciomercato, le notizie di martedì 6 luglio. Anche oggi una giornata di attesa per le squadre che molto probabilmente aspetteranno la fine degli Europei per chiudere le trattative. Intanto inizia a muoversi il mercato dell’Inter. I nerazzurri hanno ufficializzato la cessione di Hakimi al PSG e sperano di poter definire entro luglio Raspadori con il Sassuolo. I neroverdi non sembrano aver intenzione di lasciar partire il proprio gioiello e Marotta ragiona sulla possibilità di acquistarlo per poi fargli giocare una stagione ancora in Emilia prima di arrivare a Milano.

Lazio scatenata, Roma vicina a Rui Patricio

La Lazio è sicuramente tra le squadre più attive in questi giorni. I biancocelesti sembrano ormai aver definito l’arrivo di Luka Romero e nelle prossime ore potrebbero annunciare anche il ritorno di Felipe Anderson. La Roma tratta sempre Rui Patricio con il Wolverhampton. Per il sostituto di Spinazzola il nome in cima alla lista è quello di Emerson Palmieri.

La Juventus aspetta sempre il Sassuolo per chiudere la trattativa per Manuel Locatelli. Il Milan continua a seguire da vicino sia Tadic che Giroud. Vicino il ritorno di Tonali.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Manuel Locatelli
Manuel Locatelli

Le altre squadre

Il Venezia inizia a fare sul serio e ha chiesto al Cagliari i prestiti di Farias e Tripaldelli. Con l’arrivo di D’Aversa la Sampdoria nelle prossime settimane potrebbe chiedere al Milan il prestito o il cartellino di Andrea Conti. Un rinforzo sicuramente importante per i doriani.

L’Empoli per la porta sembra aver messo nel mirino Vicario. Il Cagliari, però, deve trovare prima il secondo portiere. L’Udinese sonda il terreno per Udogie e pensa a Simy e Messias del Crotone. Sui due giocatori, però, sembra essere in vantaggio la Fiorentina. Il Genoa segue da vicino Parolo, svincolato dalla Lazio a fine stagione.


Euro 2020, Italia-Spagna: le formazioni ufficiali

Euro 2020, il sogno dell’Italia continua: Spagna battuta ai calci di rigore. Si va in finale