Calciomercato, promossi e bocciati: il pagellone della Serie A

Il giorno tanto atteso è arrivato: poche ore fa si è conclusa la sessione invernale di calciomercato. Ecco le pagelle delle squadre di Serie A.

MILANO – Sono stati 29 giorni intensi per quanto riguarda il calciomercato. Poche ore fa all’Hotel Melià di Milano hanno chiuso le porte e per le squadre è arrivato il tempo dei bilanci. Dagli affari conclusi a quelli sfumati, sono state settimane intense di trattative.

Calciomercato, i promossi e i bocciati della Serie A

Atalanta – Gli arrivi di Rizzo e Mattiello sono la ciliegina sulla torta di una squadra sicuramente già molto competitiva. L’unico neo forse è la doppia cessione di Orsolini e Kurtic. Uno dei due poteva restare ma comunque la sessione ha superato abbondantemente la sufficienza. VOTO 6.5

 

Benevento – Mercato show quello del Benevento che è assicurato sicuramente grandi nomi come quello di Sandro e Tosca anche se la salvezza resta molto lontana. Ottimo il rinforzo di Puggioni in porta. In chiave cessione sicuramente si farà sentire la partenza di Ciciretti. Sufficienza piena anche per i dirigenti sanniti.. VOTO 6+

 

Bologna – Gli arrivi all’ultimo giorno di Orsolini e Romagnoli hanno rinforzato una squadra che aveva già acquistato Dzemaili. Sessione invernale ampiamente sufficiente con la salvezza che ora è davvero vicina. VOTO 6.5

 

Cagliari – Mercato con molte incognite quello di casa Cagliari. Lykogiannis e Ceter sono un punto interrogativo mentre Castan nell’ultimo anno non ha giocato con molta continuità. Ottimo il ritorno di Han mentre rimane in esubero Farias. VOTO 6-

Chievo Verona – Pochissimi rinforzi in casa clivense con l’arrivo di Giaccherini che salva un po’ una sessione davvero povera di acquisti. La salvezza resta l’obiettivo principale, sufficienza raggiunta in extremis. VOTO 6-

Crotone – Sufficienza piena in casa pitagorica. Un innesto per ruolo (Capuano, Benali e Ricci ndr), con la scommessa Diaby arrivato dal PSG all’ultimo secondo. Ottimo anche l’innesto di Zanellato. VOTO 6.5

 

Fiorentina – Molto bene il mercato in uscita dei viola che sono riusciti a sfoltire la rosa. In entrata la scommessa Dabo e l’arrivo di Falcinelli che dà una nuova soluzione in attacco a Pioli. VOTO 6+

Genoa – In casa Genoa è stato fatto il consueto mercato di gennaio. Ottimi gli acquisti di Pedro Pereira e Iuri Medeiros e Bessa, come il ritorno di Hiljemark. Dubbi sulla cessione immediata di Pellegri al Monaco. VOTO 6.5

Hellas Verona – La salvezza passa dal mercato. L’unico vero rinforzo è stato Vukovic in difesa. Restano i dubbi su Petkovic e Matos. Male nelle cessioni con Pazzini e Bessa che potevano essere molto utili. VOTO 5.5

Inter – Gli arrivi di Rafinha e Lisandro López salvano un mercato nerazzurro sicuramente insufficiente. La vicenda Pastore è stata gestita molto male. Brozovic è rimasto anche se aveva trovato l’accordo con il Siviglia mentre Nagatomo è partito ma non è stato sostituito. VOTO 5

Juventus – I bianconeri si sono mossi solo sui giovani. Il rimpianto Pellegri resta grande ma il gioco di strategia per non far andare Politano al Napoli ha funzionato. VOTO 6

 

Lazio – In questa sessione la Lazio doveva fare molto poco. Si attendono novità sul rinnovo di de Vrij, intanto in difesa è arrivato Cáceres. Mercato ampiamente sufficiente. VOTO 6.5

Milan – Qualche perplessità sul mercato rossonero resta. In uscita fatto quasi tutto il possibile con José Mauri e Gustavo Gómez gli unici due che non sono stati ‘piazzati’. Molti dubbi sulla cessione a titolo definitivo al Crotone di Zanellato per soli 300mila euro. Manca un vice Kessié ma non era semplice trovarlo. VOTO 6+

Napoli – La peggior squadra, forse insieme alla Roma, di questa sessione di calciomercato. Da Younes a Verdi, passando per Politano e il mancato arrivo di Inglese. Gli azzurri dovevano rinforzarsi ma non lo hanno fatto. In uscita la cessione di Giaccherini potrebbe pesare numericamente. VOTO 4.5

Roma – La mancata cessione di Dzeko è sicuramente un vantaggio per i giallorossi. Ottima dal punto di vista economico quella di Emerson Palmieri. Rimangono molti dubbi sull’acquisto di Jonathan Silva. In uscita Hector Moreno va in Spagna mentre Bruno Peres decide di rimanere nella Capitale. VOTO 5

Sampdoria – Poco o nulla per i doriani che hanno provato a prendere Bessa ma sono stati battuti sul tempo dal Genoa. Lo scambio Puggioni-Belec lascia con molti dubbi. VOTO 6

Sassuolo – Ultimo giorno molto intenso in casa neroverde. Babacar entra, Falcinelli esce: scambio ok anche se 10 milioni per l’attaccante ex Fiorentina forse sono troppi. Politano resta anche se il Napoli ci ha sperato fino all’ultimo. Farias e Ounas potevano essere degli ottimi rinforzi per Iachini. Mercato comunque sufficiente. VOTO 6

Spal – Kurtic la stella, Dramé e Cionek le certezze, Ewerton Luiz la scommessa. La Spal forse poteva fare qualcosa in più in attacco e in difesa dove Simic non sembra il rinforzo ideale e di esperienza che serviva al reparto difensivo. Rimpianto Bonifazi. VOTO 6+

Torino – Poco o nulla da segnalare in casa Torino che ha mandato a giocare Boyé e si è dedicato soprattutto ai giovani. VOTO 6

Udinese – Le sirene erano tante ma aver tenuto i big per i bianconeri è sicuramente una grande cosa. Ottimo il rinforzo di Zampano in difesa che Oddo conosce sin dai tempi del Pescara. VOTO 6.5

Ricevi le ultime notizie sul Milan, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 01-02-2018

Francesco Spagnolo

X