Calcolare il prestito per l’acquisto di un auto può essere pratico, conveniente e soprattutto utile per capire le rate e i piano di rientro.

Calcolo online del prestito auto

I dati che occorrono per effettuare questo calcolo sono i seguenti:

  1. L’importo del prestito
  2. La durata del prestito
  3. Finalità del finanziamento
  4. Anno in cui nasce il richiedente
  5. Impiego del richiedente
  6. Attuale impiego
  7. Tempo dell’impiego
  8. Domicilio

I preventivi per i prestiti richiesti al fine di acquistare un auto sono completi e ottenibili con pochi e semplici dati come visto.

Ma ci sono anche modalità alternative per effettuare tale calcolo.

Prestito finalizzato, il consulto delle finanziarie

Un prestito da richiedere per un acquisto auto prevede nei fatti una spesa importante, che talvolta non è possibile affrontare nell’immediato e in un’unica soluzione.

Il prestito può essere di diversi scaglioni:

  • 50% del valore dell’auto
  • 75% del valore
  • 100% del valore, a copertura totale

Molto dipende dalla persona e dalle sue esigenze, come può anche richiedere da poche a molte rate dilazionate su base mensile o che prevedano un anticipo e/o una maxirata finale, ecco perché occorrono specifiche informazioni che consentano di effettuare un preventivo.

Va anche sottolineato però che la richiesta di un prestito auto relativa ad un importo fino al 100% del valore del veicolo permette di recarsi dal concessionario con l’intera somma immediatamente disponibile, e questo consente alla persona di ottenere subito l’auto e di pagare comodamente le rate dopo l’acquisto del veicolo.

Per effettuare tale preventivo di spesa e rivolgersi alla finanziaria più conveniente occorre comunque fare una cernita e raccogliere tutte le informazioni necessarie alla scelta del giusto finanziamento.

Questo lo si può effettuare recandosi anche presso uno sportello bancario o cercando da soli in rete l’istituto più conveniente, mettendo al vaglio una serie di pagine e condizioni dei finanziamenti di cui prendere visione per meglio operare la giusta scelta.

certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 17-02-2017


Quando si può avere il TFR?

Investimenti nelle obbligazioni: calcolare i rendimenti