Calhanoglu, un gol per esplodere (si spera) definitivamente

Prima rete in Serie A per il turco Hakan Calhanoglu, che fin qui non ha reso secondo le aspettative. Sabato nuovo, impegnativo test contro la Juventus a San Siro.

chiudi

Caricamento Player...

Alzi la mano chi non è deluso dal suo rendimento. Una prova super (con tanto di euro gol) contro l’Austria Vienna, in Europa League, poi il nulla. Prestazioni incolore, panchine, sostituzioni, bocciature. Fino al secondo tempo della sfida del Bentegodi con il Chievo Verona. Contropiede Milan, assist in verticale di Fran Kessié e siluro di Hakan Calhanoglu, che mette a referto la sua prima rete (bellissima) in Serie A. Finalmente, una giocata da… 22 milioni di euro cash.

Piccola precisazione: il dieci rossonero, prima del gol, non aveva fatto cose eccezionali: tanto impegno ma poca, pochissima qualità. Quel mancino nel sette, però, lo ha improvvisamente svegliato dal suo torpore. Perché la stoffa non gli manca: “Calha” è un giocatore tutto qualità e genio. L’adattamento al nostro calcio, però, sta richiedendo tempi più lunghi del previsto. E poi c’è la questione ruolo: Calhanoglu è un trequartista puro, non una mezzala né tantomeno un esterno, nonostante in Germania abbia giocato più volte (con discreti risultati) sulle corsie laterali.

Serie A, undicesima giornata: Milan-Juventus sabato alle 18

Il 3-4-2-1 sembra poter esaltare le sue caratteristiche. Tuttavia, il 23enne turco non ha ancora concluso il suo periodo di rodaggio. La lingua è un altro problema, così come le dinamiche di un campionato – il nostro – troppo tattico per i gusti di un esteta come Hakan. Il Milan, o meglio, Vincenzo Montella è intenzionato ad aspettarlo. L’Aeroplanino crede nelle potenzialità del ragazzo, che sabato sarà regolarmente al suo posto, sulla trequarti, nel big match contro la Juventus. Un test per tutti, ovviamente, e non solo per Calhanoglu, chiamato a dare imprevedibilità e geometrie a una manovra, quella milanista, non spesso impeccabile.