Calhanoglu: "Milan, voglio restare. E sono un trequartista"

Calhanoglu: “Voglio restare. E sono un trequartista”

Lunga intervista del giocatore turco alla Gazzetta dello Sport. Il dieci rossonero non ha alcuna intenzione di lasciare il Milan.

Milan, Hakan Calhanoglu ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport nel corso della quale ha esternato tutto il suo entusiasmo e la sua carica in vista della nuova stagione: “Affronto sempre il mio lavoro per migliorare – ha dichiarato – sono uno che non si accontenta mai. Se c’è da lavorare duro sono in prima fila. Per natura. Sto iniziando una stagione tutta nuova, con un nuovo allenatore e un nuovo sistema di gioco. Quindi c’è anche un nuovo entusiasmo”.

L’obiettivo del nuovo Milan di Giampaolo resta la Champions, ma Calha preferisce non sbilanciarsi: “A me, in generale, piace la filosofia del “meno proclami, più fatti”. Abbiamo poco meno di un mese per lavorare al meglio delle nostre possibilità e non so che cosa succederà in futuro. Però una cosa la so bene: questo è un gruppo composto bene, è forte e c’è tanta qualità”.

Dopo un’annata tutt’altro che positiva, Calhanoglu è a caccia del riscatto: “Voglio fare di più – ha affermato il giocatore turco – però vorrei anche spiegare un paio di cose. Venendo in Italia il mio calcio è cambiato completamente. Ha dovuto cambiare per forza di cose. Rispetto alla Germania qui si corre di più e c’è molta più attenzione alla fase difensiva, anche per i giocatori offensivi come me. Non è semplice rimodularsi, ma mi sto abituando, anzi è diventato un piacere dare una mano anche in copertura. La realtà è che non ho mai mollato, per carattere sono uno che gioca per il gruppo e per la maglia. E so bene di avere ancora margini di miglioramento”.

Marco Giampaolo
Matvo Giampaolo

Milan, Calhanoglu: “Mi sento un numero dieci”

Il suo futuro è al Milan, nonostante le voci di mercato che lo hanno accostato ad alcune squadre tedesche (come il Lipsia, ad esempio): “Questo può essere il mio anno. Mi sento un giocatore del Milan e non ho mai avuto dubbi di restare perché sono felice qui. L’ho detto espressamente al mio procuratore”.

Infine, una considerazione su Marco Giampaolo e il 4-3-1-2 modulo, che può esaltare le caratteristiche di Calhanoglu: “Tatticamente la situazione è diversa rispetto a prima. Il tecnico porta avanti dei bei concetti, ha un gioco aggressivo, quando si perde palla va riconquistata subito. Ha una bella idea di calcio. Col 4-3-1-2 ci sono più soluzioni, più modi per arrivare al gol perché ci sono più giocatori vicini alla porta. Giocherò dove vorrà Giampaolo, ma ovviamente il trequartista è un’ipotesi che mi affascina. Io mi sento un numero dieci, abbiamo anche già affrontato l’argomento con l’allenatore. Ma può essere interessante anche la soluzione di giocare in regia, davanti alla difesa”.

Ecco un video con alcune giocate di Calhanoglu:

ultimo aggiornamento: 27-07-2019

X