Il caso della tragedia della funivia del Mottarone è stato tolto alla gip di Verbania. La difesa dei tre indagati: “Decisione anomala”.

VERBANIA – Il caso della tragedia della funivia del Mottarone è stato tolto alla gip di Verbania. Il presidente del Tribunale Luigi Montefusco ha deciso di cambiare la titolare dell’inchiesta. Non sarà, quindi, Donatella Banci Bounamici a decidere sull’incidente probatorio chiesto dalla difesa di Gabriele Tadini.

Una vicenda destinata a creare diverse polemiche tanto che la decisione è stata contestata anche dalla difesa dei tre indagati. Ora la vicenda ritorna nelle mani del gip titolare Elena Ceriotti.

La difesa dei tre indagati: “Decisione anomala”

Il cambio di gip è stato duramente criticato dalla difesa dei tre indagati. “E’ un provvedimento anomalo – la posizione degli avvocati riportata da La Repubblicanon è mai capitato che durante una partita venga cambiato l’arbitro nonostante tutti riconoscano abbia operato bene. Non si è mai visto una misura simile. E’ la prima volta che non per un valido impedimento ma per un problema tabellare sia sostituito un giudice di un provvedimento in corso“.

Nei prossimi giorni i legali potrebbero essere ascoltati ancora una volta dal nuovo giudice per ricostruire meglio la loro posizione e non sono escluse delle decisioni.

Carabinieri
Carabinieri

La Procura: “Rivedere le ordinanze”

La Procura ha chiesto di rivedere le ordinanze anche se al momento non sembra esserci intenzioni di rivedere le decisioni del suo predecessore. Il nuovo gip dovrà pronunciarsi in poco tempo sulla richiesta dell’incidente probatorio da parte del legale di Gabriele Tadini e solo successivamente saranno valutate eventuali decisioni.

Molto probabilmente le possibili revisioni delle decisioni del precedente gip avverranno solamente dopo l’incontro con i legali dei tre indagati. La tragedia del Mottarone ha ancora diversi punti da chiarire e la decisione di cambiare gip potrebbe portare importanti novità.


Leucemia fulminante: sintomi, diagnosi e cura

15enne denuncia uno stupro di gruppo Rimini, indagini in corso