Il Parma non partirà con il -5. La Corte d’Appello ha deciso di cancellare la penalizzazione dei Ducali.

ROMA – Il Parma può ritornare a sorridere. La Corte d’Appello ha accettato il ricorso presentato dai Ducali, cancellando i cinque punti di penalizzazione inflitti in primo grado per la vicenda dell’ultima giornata di campionato. La notizia è stata data dalla società giallo-blù con un comunicato ufficiale:

Il Parma Calcio 1913 prende atto con soddisfazione della sentenza con la quale la Corte d’Appello Federale ha sancito l’estraneità totale della società ai fatti contestati, cancellando nella sua interezza la penalizzazione inflitta in primo grado. Fin dall’inizio abbiamo seguito con totale fiducia negli organi giudicanti una vicenda che mediaticamente ha danneggiato enormemente l’immagine del club. Per questo motivo non possiamo, oltre che ringraziare del lavoro svolto l’Avv. Eduardo Chiacchio che ha assistito la nostra società in questo procedimento coadiuvato dal legale del Parma Avv. Michele Belli, che accogliere con soddisfazione la decisione della Corte d’Appello Federale, e continuare a pensare al campionato di Serie A ormai alle porte e una salvezza da conquistare sul campo insieme ai tifosi“.

Al Parma è stata comminata una sanzione economica pari a 20 mila euro.

La gioia del Parma dopo una rete (fonte foto https://twitter.com/cmdotcom)

Parma, graziato Emanuele Calaiò: sei mesi di squalifica

Le buone notizie per il Parma non sono finite qui. La Corte d’Appello ha accettato anche il ricorso presentato da Emanuele Calaiò, che era stato condannato in primo grado per cinque anni. L’attaccante dovrà stare fermo fino al termine dell’anno e poi potrà finalmente ritornare a disposizione del suo tecnico. Da valutare nei prossimi giorni la decisione dei Ducali, se confermare oppure no il giocatore.

Di seguito il video con gli highlights della partita incriminata Spezia-Parma

fonte foto copertina wikimedia.org

TAG:
calcio news

ultimo aggiornamento: 09-08-2018


Europa League, Hapoel Haifa-Atalanta 1-4: orobici vicini al passaggio del turno

Mercato Milan, agente Cutrone in sede: a breve l’ufficialità del rinnovo