Canon rivela un sensore da 250 Megapixel

Canon ha annunciato un nuovo sensore fotografico da 250 megapixel, così potente da leggere le scritte su un aereo a 18 km di distanza.

chiudi

Caricamento Player...

La qualità delle immagini che le macchine fotografiche digitali sono in grado di registrare deriva da una serie di parametri. I Megapixel sono uno di questi e rappresentano in qualche modo la “forza bruta” che la fotocamera è in grado di mettere in campo. In pratica si tratta del numero di pixel, cioè di punti, di cui è composta la fotografia, e che ormai si misurano in milioni. La qualità di una foto comunque non è frutto solo di questa caratteristica, bisogna tenere conto anche della sensibilità alla luce, della velocità di acquisizione e della resa dei colori. Canon lo sa perfettamente, del resto è uno dei principali produttori di macchine fotografiche professionali al mondo, ma ha comunqe stupito con l’annuncio di questo “mostruoso” sensore.

Prima di tutto per la capacità: 250 megapixel sono 11 volte la capacità del sensore della Eos 5D Mark III (nella foto di copertina), uno dei modelli di punta e stabiliscono un record per i sensori in formato standard. Poi perché non si tratta di un prototipo di primo stadio, ma di un sensore già pronto per essere incluso nelle macchine fotografiche in formato DSLR, quelle che normalmente vengono chiamate semplicemente “Reflex”.

Numeri impressionanti

Il sensore che Canon ha messo a punto può realizzare fotografie da 19.580 x 12.600 pixel e durante le prove ha permesso, con i dovuti ingrandimenti, di leggere le scritte su un aereo che volava a 18 km di distanza dalla zona delle prove. Visto che la tendenza delle fotocamere oggi è quella di realizzare anche video, i tecnici hanno messo a punto questo prodotto per poterlo fare, naturalmente a risoluzioni impressionanti: i filmati che può registrare sono 125 volte più grandi di quelli in Full HD e 30 volte più grandi del nuovo standard 4K (3.840 x 2.160 pixel).

Canon annuncia un sensore fotografico da 250 Megapixel
Canon annuncia un sensore fotografico da 250 Megapixel

Tuttavia, prima che gli appassionati possano mettere le mani su questo prodigio probabilmente passerà un po’ di tempo. Il sensore è ancora molto costoso, e anche lo stoccaggio di immagini e video così grandi rischia di esserlo. Per queste ragioni Canon ha annunciato che al momento le principali aree di applicazione che prenderà in considerazione sono la videosorveglianza specializzata e la prevenzione del crimine, gli strumenti di misurazione a risoluzione ultra elevata, le attrezzature industriali e nel campo dell’ espressione visiva.

Fonte foto copertina: Canon Italia