Cantiere in fiamme a Torpè. Per spegnere il rogo due canadair e il Super Puma. Al momento non risultano persone ferite.

TORPE’ (NUORO) – Cantiere in fiamme a Torpè, paesino in provincia di Nuoro. Da ore due canadair e il Super Puma sono al lavoro per spegnere il rogo ma l’incendio, alimentate anche dal forte vento, non sembrano avere intenzione di fermarsi. Per questo nelle prossime ore potrebbero intervenire altri mezzi per cercare di spegnere definitivamente le fiamme che presto potrebbero lambire anche le abitazioni che sono nelle vicinanze.

Nessuna vittima

Le autorità locali preferiscono non sbilanciarsi sui danni. Il bilancio potrebbe essere molto grave visto che l’incendio divampato nel cantiere forestale rischia di bruciare anche molti ettari dei boschi circostanti. Non sembrano esserci persone coinvolte ma si saprà di più nelle prossime ore visto che al momento i pompieri sono impegnati per spegnere definitivamente le fiamme.

Sul posto ci sono due canadair e un Super Puma ma a breve potrebbero essere raggiunti anche da altri mezzi visto che il rogo continua ad espandersi, grazie anche all’aiuto del vento. La zona è stata isolata per permettere ai soccorsi di agire in maniera autonoma e presto l’emergenza potrebbe finire.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Vigili del fuoco
Vigili del fuoco

Le indagini

Nelle prossime ore la Procura di Nuoro potrebbe aprire un fascicolo per cercare di capire i motivi di questo incendio. Al momento non sembra esserci il dolo ma nessuna ipotesi è esclusa almeno fino a quando non si avranno delle prove certe.

I rilievi sul posto inizieranno dopo il definitivo spegnimento del rogo. Tanta paura in tutta la zona di Torpè per il rogo che continua a lambire le abitazioni della zona. I canadair e il Super Puma stanno lavorando ormai da diverse ore per mettere fine alle fiamme che sono divampate questa mattina (14 agosto 2019).

Di seguito il video con l’incendio di Torpè

ultimo aggiornamento: 14-08-2019


Genova un anno dopo: cosa ha causato il crollo del Ponte Morandi

Conte scrive a Salvini per lo sbarco di alcuni migranti. La Caritas attacca: “Governo senza dignità”