Caos Libia, vertice a Palazzo Chigi: Conte istituisce il gabinetto di crisi

Crisi Libia, telefonata Trump-Haftar. Il presidente USA chiede il cessate il fuoco

Caos Libia, vertice a Palazzo Chigi tra Conte, Moavero e Trenta. Istituito un gabinetto di crisi a disposizione di tutti i ministeri.

ROMA – L’Italia entra in gioco per il caos in Libia. Nel pomeriggio di venerdì 12 aprile 2019 è andato in scena un vertice a Palazzo Chigi tra il premier Conte e i ministri Trenta e Moavero. Alla fine si è deciso di istituire un gabinetto di crisi per tutti i Ministeri. Il presidente del Consiglio ha fatto sapere che questo sarà attivo fino a quando la crisi libica non sarà rientrata.

Intanto sempre nella giornata odierna c’è stato un bilaterale con la cancelliera Merkel per discutere della crisi libica. Un argomento affrontato anche nell’ultimo Consiglio europeo ma che vedrà i leader impegnati anche nelle prossime settimane.

Conte Giuseppe
Giuseppe Conte (fonte foto https://www.facebook.com/GiuseppeConte64/)

Caos in Libia, raid aereo vicino a Zuwara. Manifestazioni in Libia

La tensione continua ad essere molto alta in Libia. I raid aerei continuano e l’ultimo è stato registrato vicino a Zuwara con Haftar che ha deciso di colpire nella zona a ovest della Capitale. Al momento non si segnalano vittime ma secondo quanto riportato dall’ONU dall’inizio del conflitto sono quasi diecimila le persone costrette a lasciare la propria abitazione.

Intanto il Wall Street Journal rilancia la notizia di un finanziamento da parte dell’Arabia Saudita dell’azione di Haftar anche se non si hanno dei riscontri in questo senso. L’esercito del capo militare è finito nel mirino delle manifestazioni di Tripoli. I cittadini sono scesi in piazza per dimostrare la propria rabbia verso il maresciallo e la Francia chiamandoli ‘traditori’.

I libici, inoltre, durante queste proteste hanno lanciato un grido di aiuto a Bengasi, ricordando quanto successo ormai diversi anni fa nell’altra città del Paese: “Vi abbiamo liberato da Gheddafi, ora tocca a voi aiutarci“. La tensione continua ad essere alta e il conflitto non sembra avere vita breve.

Caos Libia, telefonata Haftar-Trump

Entra in campo in prima persona anche Donald Trump per risolvere la crisi in Libia. Il presidente degli Stati Uniti ha chiamato il maresciallo Haftar per chiedere un cessate il fuoco immediato riconoscendo al militare “un ruolo significativo nel combattere il terrorismo“.

ultimo aggiornamento: 19-04-2019

X