Caos rimborsi M5s, Luigi Di Maio: “Ho sbagliato a fidarmi. C’è tempo per rimediare”

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Luigi Di Maio all’uscita dal MEF parla del caos dei rimborsi del Movimento: “Da noi il furbo viene fuori, la credibilità sta nella garanzia delle regole che sono sacre”.

ROMA – Nel Movimento 5 Stelle continua a tenere banco il caos dei rimborsi. All’uscita dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, il leader dei pentastellati, Luigi Di Maio, si è fermato con i giornalisti presenti: “Se avessi difeso questa gente magari l’avessi anche candidata ministro, questo tema aveva un senso. Ma da noi chi fa il furbo viene messo fuori mentre dall’altra parte ci sono autisti di camorristi che vengono candidati. La credibilità sta nella garanzia che le regole sono sacre“.

Luigi Di Maio sui rimborsi: “Ho sbagliato a fidarmi dell’essere umano, queste persone sono state allontanate. C’è ancora tempo per rimediare”

Luigi Di Maio continua a parlare della questione rimborsi: “Ho sbagliato a fidarmi dell’essere umano. Queste persone sono state allontanate e c’è ancora tempo per rimediare. Sul fondo ci sono 23 milioni e 468 mila euro, oggi li potrete vedere tutti. Questo dato in questi giorni lo sbandiereremo ovunque, sarà un boomerang per le forze politiche che in questi anni hanno rubato ai cittadini. Ci saranno diversi Restitution Day in questa campagna elettorale“.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 14-02-2018

Francesco Spagnolo