Il vice presidente di Samsung Lee accusato di corruzione

Terremoto in casa Samsung. Il vice presidente di Samsung Lee Jae-yong, coinvolto nello scandalo che ha colpito la presidente della Repubblica Park Geun-hye, sarà incriminato per corruzione.

Il portavoce dell’Ufficio della procura Lee Kyu Chul, come riportato dall’Ansa, ha spiegato che l’incriminazione ci sarà anche contro altre quattro persone, tra cui l’ex ministro della Cultura Cho Yoonsun e l’ex capo di Gabinetto di Park, Kim Ki-choon, per l’ostracismo verso migliaia di artisti colpevoli di essersi dichiarati lontani dalle posizioni presidenziali.

ultimo aggiornamento: 28-02-2017


Trump rilancia la corsa agli armamenti: 54 miliardi di dollari per la Difesa

Trump al Congresso: “Non permetteremo che gli Stati Uniti diventino un santuario per gli estremisti”