Carabiniere ucciso a Roma, il comandante Ottaviani indagato per falso

Carabiniere ucciso a Roma, il comandante Ottaviani indagato per falso

Il comandante Ottaviani indagato per falso. Il militare, infatti, ha raccontato agli inquirenti di aver ricevuto la pistola di Varriale in ospedale.

ROMA – Il comandante Ottaviani indagato per falso. E’ questa l’ultima novità per quanto riguarda la morte di Mario Cerciello Rega. Quanto accaduto la notte tra il 25 e il 26 luglio a Roma continua essere avvolto dal mistero ma nel frattempo le indagini continuano a portare alla luce omissioni e menzogne da parte delle persone coinvolte in questa vicenda.

L’ultimo ad essere finito nel mirino degli inquirenti è il comandante della stazione Farnese. Il militare, indagato per falso, aveva detto di aver ricevuto l’arma di Varriale all’ospedale Santo Spirito ma in realtà il sottoufficiale non aveva portato con sé la pistola.

Carabiniere ucciso a Roma, indagato il comandante Ottaviani

Il comandante Ottaviani indagato per falso. Nelle prossime ore il militare sarà ascoltato dalla Procura per chiarire meglio la sua posizione. L’uomo, infatti, durante un primo interrogatorio ha sottolineato di aver ricevuto l’arma da Varriale all’ospedale Santo Spirito dove era stato portato Cerciello Rega.

Una versione inizialmente risultata credibile ma con il passare del tempo è stato scoperto che il sottoufficiale era disarmato. Da capire il motivo di questa omissione. L’ipotesi più probabile sembra essere una difesa del carabiniere della sua stazione ma, visti i tanti misteri, gli inquirenti preferiscono non escludere nessuna ipotesi.

Mario Cerciello Rega
Fonte foto: https://twitter.com/_Carabinieri_

Le indagini non si fermano

Le indagini sulla morte di Mario Cerciello Rega non si fermano. Nelle prossime ore gli inquirenti proveranno a chiarire cosa sia realmente successo quella notte. I due giovani americani restano in carcere ma la loro posizione continua ad essere al vaglio della Procura di Roma che attende la decisione del Riesame su Natale Hjort. Più complicata, invece, la posizione di Elder. Il ragazzo, infatti, è accusato di essere l’autore materiale dell’omicidio e i suoi legali hanno ritirato la richiesta di scarcerazione.

fonte foto copertina https://twitter.com/Carabinieri

ultimo aggiornamento: 17-09-2019

X