Carabinieri a casa di Gianluca Vacchi: cercavano l’ippopotamo del suo video virale

I carabinieri forestali hanno controllato il giardino della casa di Gianluca Vacchi alla ricerca dell’ippopotamo che si vede in uno dei suoi video virali.

Brutta sorpresa per Gianluca Vacchi, il noto e ricchissimo imprenditore diventato famoso grazie ai video condivisi sui social network spinti da milioni di visualizzazioni.

Un ippopotamo nel giardino della casa di Gianluca Vacchi

La star del web ha scosso i social con un video diventato virale in cui mostra un ippopotamo nel giardino della sua casa. Questa volta però il video ha particolarmente colpito anche i carabinieri che probabilmente lo hanno visto svariate volte prima di arrivare alla conclusione che sì, quello era un ippopotamo e che sì, quello non era uno zoo ma era il giardino della casa di Gianluca Vacchi. E qualcosa evidentemente non va anche e soprattutto dal punto di vista legale.

Di seguito il video condiviso su Instagram da Gianluca Vacchi

Perquisizione dei Carabinieri in casa di Gianluca Vacchi: cercavano l’ippopotamo del video virale

E così i carabinieri forestali si sono presentati alla porta di Gianluca Vacchi per fare luce sul video, o meglio sulla presenza dell’ippopotamo diventato grande stella del web.

La clip, da oltre cinque milioni di visualizzazioni, mostra Vacchi che offre delle mele a Pippo, il simpatico pachiderma che ha rapito il cuore delle persone.

Al loro arrivo i militari, che hanno controllato e perquisito il giardino, non hanno trovato traccia dell’animale. L’ippopotamo, stando alla ricostruzione di Gianluca Vacchi, sarebbe stato suo ospite solo il tempo necessario a girare il video.

Gianluca Vacchi
Fonte foto: https://www.instagram.com/gianlucavacchi/

Accertamenti da parte degli inquirenti sulle possibili infrazioni da parte di Gianluca Vacchi

Tutto risolto? Non ancora. Il commercio delle specie di animali in via di estinzione è regolamentato dalla Convenzione di Washington e ora i carabinieri vogliono capire se queste norme siano state osservate o meno. Il rischio è che Gianluca Vacchi possa incorrere in profumate sanzioni economiche.

ultimo aggiornamento: 27-02-2019

X