Carlos Reutemann è morto all’età di 78 anni. E’ stato pilota della Ferrari dal 1977 al 1978, con sei vittorie conquistate.

ROMA – La Formula 1 piange Carlos Reutemann, morto all’età di 78 anni. L’ex pilota della Ferrari si è spento nella giornata di mercoledì 7 luglio e il Motorsport molto probabilmente lo ricorderà a Silvesrton. Ad annunciare la scomparsa, come riportato da La Repubblica, è stata la figlia Cora.

Addio a Carlos Reutemann, ex pilota Ferrari

La notizia della scomparsa è stata data dalla figlia con un tweet: “Papà è morto – si legge – in pace e con dignità, dopo aver combattuto come un campione con cuore forte e nobile che lo ha accompagnato fino alla fine. Sono orgogliosa per il padre che ho avuto. So che mi accompagnerà ogni giorno della mia vita fino a quando non ci incontreremo di nuovo nella casa del Signore“.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Formula 1
Formula 1

Chi era Carlos Reutemann

Nato a Santa Fe il 12 aprile 1942, Carlos Reutemann è stato uno dei protagonisti della vecchia Formula 1. Nel mondo del Motorsport è arrivato tardi (1972), ma in dieci anni ha vestito le tute di Brabham, Lotus, Williams e Ferrari andando a conquistare 12 vittorie e 45 podi. Nel 1981, anno prima del suo passo indietro, è andato vicino anche a conquistare il titolo iridato. Un Mondiale sfuggito per un punto e conquistato da Nelson Piquet.

Con la scuderia di Maranello ha corso nel 1977 e nel 1978. Sei le vittorie conquistate alla guida della Rossa in due stagioni con compagni sicuramente di livello e prestigio come Lauda e Villeneuve. Chiusa questa esperienza, Reutemann ha deciso di entrare in politica e per due volte ha ricoperto il ruolo di governatore della provincia di Santa Fe, una città che lo ha visto vivere negli ultimi anni. Ma in questa carriera sicuramente particolare è stato anche senatore nazionale. Una personalità che mancherà sia sul Motorsport che in Argentina.


MotoGP, ipotesi Dovizioso in Yamaha al posto di Vinales

Completato il nuovo rivoluzionario simulatore della Ferrari