Caro prezzi si abbatte sul pranzo di Pasqua
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Caro prezzi si abbatte sul pranzo di Pasqua

Panetteria

Circa 100milioni in più sui prezzi pe la spesa del pranzo di Pasqua secondo Codacons.

La guerra in Ucraina e la crisi energetica hanno portato ad un esorbitante rincaro di prezzi delle materie prime. Le ripercussioni si abbatteranno anche sul pranzo di Pasqua la cui spesa costerà agli italiani circa 100 milioni in più rispetto alla media. In occasione della festività pasquale il Codacons ha analizzato gli alimenti che subiranno maggiori rincari.

“Ciò a causa delle tensioni nei listini al dettaglio di una moltitudine di alimenti e materie prime immancabili sulle tavole degli italiani in occasione del tradizionale pranzo pasquale” ha sottolineato Codacons. Tra questi i beni a subire di più l’aumento dei prezzi sono: la farina, che subisce un rincaro del 10%, burro di +17,4%, olio di semi arriva a +23,3%, anche lo zucchero aumenta del 5,6%. Tutti ingredienti necessari per realizzare i dolci tipici di Pasqua.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

grano
grano

Aumenti dei beni alimentari consumati durante le festività

Anche la pasta subisce un grave rincaro del 13%, così come la frutta del 8,1%, il pane aumenta del 5,8% e la verdura registra un aumento record del 17,8%. Ad aumentare anche i piatti tipici del pranzo di Pasqua come la carne d’agnello, di cui se ne consumano 4.500 tonnellate solo in occasione della festività, costa oggi il 4,9% in più rispetto allo scorso anno. Anche la vendita delle uova fresche aumenta durante la festa (400 milioni di pezzi venduti durante la Pasqua) sono rincarate del +4,5%. Per realizzare tortani e altre specialità anche per i salumi e insaccati (13.000 tonnellate il consumo pasquale) si spende oggi il 2,5% in più.

Ma i rincari non si registrano solo per la spesa del pranzo casalingo ma anche mangiare al ristorante saà più caro. Prima delle feste di Pasque passate durante il Covid erano circa 6,5 milioni gli italiani che festeggiavano la Pasqua nei locali pubblici. Questi spendevano circa 330 milioni di euro. Con la situazione del caro bollette e degli aumenti dei beni alimentari ci sarà un aumento sui prezzi del menù di circa il 5-10%.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2022 15:16

Stretta su condizionatori e termosifoni negli uffici pubblici

nl pixel