La carta conto è uno strumento di pagamento elettronico molto utilizzato negli ultimi anni, perché permette di ricevere i pagamenti sul proprio conto corrente ed effettuare pagamenti elettronici attraverso l’utilizzo di un POS oppure comodamente online.

Questo strumento di pagamento è dotato di IBAN e consente di eseguire numerose operazioni, tra cui la domiciliazione delle utenze, l’emissione di bonifici, il pagamento di bollettini e le ricariche.

La carta conto è una speciale carta prepagata che si collega al conto corrente e può essere utilizzata anche per il pagamento online, oltre che per il pagamento tramite POS. La maggior parte degli istituti bancari che offrono una carta conto permettono di inviare o ricevere bonifici anche dall’estero, di prelevare presso gli sportelli ATM e di domiciliare specifiche operazioni mensili direttamente sul proprio conto.

Carta di credito

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Carta conto offerte disponibili sul mercato

Sono numerose le offerte di carte conto disponibili sul mercato e diffuse dagli istituti di credito più conosciuti. Una delle più valide è sicuramente la Carta Conto Banca di Sardegna, pensata anche per i giovani e senza canone annuo. Questo strumento permette di eseguire velocemente e senza commissioni i pagamenti, di prelevare anche presso gli ATM di altre banche ed è perfetto per gli acquisti online.

Banca di Sardegna è un istituto di credito storico, che offre servizi innovativi e convenienti a partire dal 1953. I servizi e prodotti disponibili sono pensati ad agevolare e semplificare l’utilizzo di carte e conti per la gestione finanziaria dei privati, artigiani e imprenditori. È possibile richiedere soluzioni personalizzate volte a soddisfare qualsiasi esigenza.

Carta conto: caratteristiche, tipologie e come richiederla

La carta conto è una particolare carta prepagata dotata di IBAN che consente di godere di numerose agevolazioni, come la riduzione delle spese per la gestione del conto, il risparmio sugli interessi passivi e sulle commissioni.

Per richiedere questo strumento di pagamento è necessario avere 18 anni ed essere residente in Italia. Tuttavia, ci sono dei servizi speciali dedicati agli studenti e ai lavoratori precari, a cui vengono rilasciate delle specifiche carte conto con caratteristiche e limiti differenti.

Per ottenere la carta è necessario presentare una richiesta online o in filiale, associare un documento d’identità e il codice fiscale. Successivamente, l’istituto bancario sottoscrive il contratto relativo alla canta conto e richiede il pagamento di un canone per la gestione della carta.

Differenze tra carta conto e carta prepagata

La prima differenza tra una carta conto e una prepagata tradizionale è il sistema di pagamento: la carta prepagata tradizionale consente di ricaricare la carta ed eseguire i pagamenti, mentre una carta conto offre tutte le funzionalità tipiche di un conto corrente.

La ricarica di una prepagata tradizionale avviene tramite contanti o attraverso ricariche elettroniche effettuate mediante un trasferimento di denaro o dagli sportelli ATM, se quest’ultima è emessa da un istituto di credito.

La ricarica di una carta conto, invece, è più semplice perché può avvenire mediante un bonifico bancario da un altro conto corrente e l’accredito avverrà nel giro di qualche giorno. Negli ultimi mesi, è possibile accreditare il denaro in pochi secondi grazie all’introduzione dei bonifici istantanei.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 03-09-2021


Morto lo scrittore Daniele Del Giudice

Viaggi in Kenya: documenti necessari e informazioni utili